Posted on

Perchè nobilità, senza la “i”, al contrario di facilità, con la “i”?

Nobiltà facilità sono entrambi sostantivi astratti derivati dal latino nobilitas, -atisfacilitas, -atis. Attraverso i secoli, vale a dire nel passaggio dal latino all’italiano, sono diventati  nobilitate(m)facilitate(m), fino ad arrivare alle forme tronche in uso: nobiltàfacilità.Mentre il secondo sostantivo, però, nella pronuncia (e nella grafia) volgare (italiano) ha conservato la vocale idopo la consonante l, il primo (nobiltà) ha subìto nella pronuncia popolana (e quindi nella grafia) un fenomeno che in linguistica viene chiamato sincope, vale a dire la caduta di una o più lettere nel corpo della parola, nel caso specifico la caduta della i.

A cura di Fausto Raso

Pubblicato su Lo SciacquaLingua

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *