Posted on

“Egr.Avvocato, le chiedo cortesemente di chiarirmi se il candidato di un concorso pubblico, dopo le prove d’esame, può pretendere di verificare gli scritti degli altri partecipanti e i verbali dei giudizi di tutti gli esaminati, oppure per la privacy ciò non è consentito. Ringraziandola anticipatamente per la risposta, la saluto cordialmente. V. P.”

Il partecipante a un concorso pubblico può chiedere l’esame o l’estrazione di copia dei documenti amministrativi che riguardano la procedura concorsuale. La richiesta deve essere motivata e deve specificare il documento o i documenti di cui si chiede la visione o la copia.

Qualora non sia accolta l’istanza di accesso ai documenti, avverso il provvedimento di rifiuto può essere presentato ricorso al T.A.R.

In ordine alla tutela della riservatezza, il TAR del Lazio, con la sentenza n.32103/2010, ha precisato che l’accesso ai documenti dei candidati di un concorso pubblico -compresi gli elaborati, le schede di valutazione, i curriculum e i titoli di studio- non puo` essere rifiutato dall’amministrazione perchè il diritto di accesso alla documentazione amministrativa prevale sul diritto alla riservatezza dei terzi; inoltre perchè va esclusa l’esigenza di riservatezza a tutela dei terzi rispetto a questi documenti, considerato che i concorrenti hanno scelto di misurarsi in una competizione caratterizzata dalla comparazione dei valori, e che siffatti atti escono dalla sfera personale dei partecipanti nel momento in cui vengono acquisiti alla procedura.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *