Posted on

“Buongiorno. Sono proprietaria di un appartamento -dove non abito- in un condominio. Ho ricevuto un decreto ingiuntivo per il pagamento di spese condominiali da parte di una società “SRL” che ha avuto, da poco, la nomina come amministratore. E’ valido il decreto ingiuntivo ed è valida la delibera di nomina di una società SRL come amministratore? Grazie. Distinti saluti. P. M. Chieti”

L’amministratore di un condominio può essere anche una società di capitali. Infatti, come precisato dalla Corte di Cassazione con la sentenza n.22840/2006, in base alle disposizioni che attribuiscono a tutti i partecipanti il diritto di concorrere nell’amministrazione della cosa comune, non vi sono preclusioni che inducano ad escludere dall’amministrazione condominiale una persona giuridica, nè l’elemento fiduciario è incompatibile con la struttura societaria.

Inoltre, <<….. per quanto attiene all’esatto adempimento di tutte le obbligazioni le persone giuridiche presentano coefficienti di affidabilità non minori e diversi da quelli della persona fisica.
La qualità dell’oggetto sociale (laddove è prevista l’amministrazione dei condomini); la congruenza di esso rispetto alla situazione dell’ambiente e del tempo in cui l’oggetto deve essere perseguito; la razionale coordinazione degli elementi personali e patrimoniali della persona giuridica; il credito sociale derivante alla funzionalità del complesso; il modo statutario della elezione degli organi sociali; la pubblica stima che solitamente accompagna, di volta in volta, gli organi personali di amministrazione e di controllo: tutti questi elementi si traducono in sintesi nella valutazione di affidabilità della persona giuridica. Non occorre aggiungere altro per collocare sul medesimo piano – per quanto concerne la affidabilità circa l’esatto adempimento delle obbligazioni e la imputazione della responsabilità – la persona fisica e la persona giuridica.>>

Pertanto, la delibera con cui la società è stata nominata amministratore del condominio non può essere ritenuta nulla in base all’assunto del mancato conferimento a persona fisica. Per il decreto ingiuntivo, è opportuno fare valutare ad un legale la sussistenza di eventuali altri motivi di opposizione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *