Posted on

Solo
a certe condizioni.


Mio
marito è deceduto da oltre 2 anni ed ora sto ricevendo, da
vari uffici ed enti, richieste di pagamento per debiti a carico di
mio marito. Posso rinunciare all’eredità adesso, in modo da
evitare di dover pagare chissà quali somme? Grazie”

Chi
è nominato erede può accettare o rinunciare
all’eredità. Il termine prescritto dalla legge per la
rinuncia è di 3 mesi dalla data del decesso, se l’erede
è nel possesso o utilizza i beni oggetto di successione; di 10
anni dalla data del decesso se l’erede non è nel
possesso dei beni o non li utilizza.

La
rinuncia all’eredità deve essere fatta con dichiarazione
ricevuta da un notaio o dal cancelliere del tribunale del luogo in
cui si è aperta la successione, ed inserita nel registro delle
successioni (art.519 codice civile).

Chi
rinuncia all’eredità è considerato come non fosse mai
stato chiamato all’eredità.

Erminia
Acri-Avvocato


Print Friendly, PDF & Email