Posted on

Apro il giornale, mi accorgo che e’ vero

Ci sei tu in una foto in bianco e nero

Nello sfondo una vecchia Cosenza

Di oltre quarant’anni fa, ma pensa!

Il posto mi pare sia quello di serra spiga

E insieme a te c’e’ una bella fi…gliola!

Che bel ragazzo che eri! Non faccio un dolo

Se in questa foto ti paragono a Bobby Solo

Che bei tempi passati, quando la tua amata conquistavi con eleganza e stile

E con un modo garbato… sempre piu’ gentile.

Parlarle non osavi… era proprio dura

Cosi’ ti aiutavi con la scrittura

E con quelle lettere esprimevi tutti i sentimenti tuoi

Rivolgendoti a lei, dandole del voi

da poco dall’America son tornato

E per voi quel continente ho conquistato

Ora so cio’ che bramo e che voglio

Fra quarant’anni con la nostra storia ci faranno “orgoglio”

Mi dovete scusare se scrivo male in italiano

Ma ormai sono oriundo americano

Ed ora parole non ho piu’

So solo dirvi y love you “

A sentir queste parole la donzelletta nel fior degli anni

Mentre alla fontanella lavava i panni…

” o mio prode cavaliere

Spero che le tue parole siano vere

Ma vorrei che tu riempissi di fiori le mie sale

Non solo di prodotti di maiale

Sei bello, coraggioso e americano

Non posso rifiutarti la mia mano!”

Cari Anna e Peppino da allora di anni ne son passati trentasette

E questo un po’ di malinconia ci mette

Oh anna anche se per tutti quell’epoca e’ passata

La tua bellezza e’ rimasta nel tempo immutata

Oh Peppino… per tutti quell’epoca e’ passata

Piglia uno specchio e datti una guardata

Ma e’ bello continuare a ripensare a quel tempo che non c’e’ piu’

Quando all’orecchio le sussuravi “ y love you “.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *