Posted on

È matura, ormai, l’era del digitale!



I segnali che compongono un programma televisivo partono dalla stazione trasmettitrice e arrivano ad un satellite artificiale, in orbita attorno alla Terra, che li invia alle antenne paraboliche private delle case, oppure alle stazioni che li distribuiscono via cavo. Le immagini e i suoni trasmessi via satellite sono di qualità migliore rispetto a quelli trasmessi da un ripetitore tradizionale terrestre perchè non subiscono disturbi né interferenze.

Con il sistema digitale invece, i programmi televisivi vengono trasformati in dati digitali computerizzati (cioè codificati in combinazioni di cifre binarie) e inviati nelle case via satellite o attraverso cavi a fibre ottiche. Per ricevere un programma digitale occorre collegare il televisore a un decodificatore, capace di trasformare nuovamente i dati digitali in immagini e suoni. Le immagini digitali sono più nitide rispetto a quelle tradizionali.

Print Friendly, PDF & Email