Posted on

Se l’inquilino tarda ad andarsene, al proprietario spetta un giusto indennizzo.

“Il proprietario ha diritto ad un ristoro per l’eccessiva durata di uno sfratto?”

L’eccessiva durata di un processo esecutivo di sfratto dà diritto al pagamento di un equo indennizzo a favore del proprietario, anche nel caso in cui il ritardo sia dovuto a proroghe legali, secondo un’interpretazione della Corte di Cassazione che ha esteso la tutela della legge n.89/01 sulla “durata ragionevole del processo”, al processo esecutivo di sfratto.

La domanda per l”indennizzo deve essere proposta innanzi alla Corte d’Appello nel termine di sei mesi dal deposito in cancelleria, da parte dell’Ufficiale Giudiziario, del verbale di rilascio, ultimo atto del processo esecutivo.

Erminia Acri-Avvocato

Print Friendly, PDF & Email