Posted on

 E’ morto di polmonite nella sua casa di Hollywood il grande regista Billy Wilder (vero nome Samuel Wilder),nato a Vienna nel 1906.

Aveva iniziato a lavorare nel mondo del cinema come sceneggiatore negli studi cinematografici UFA di Berlino. Di origine ebrea dopo l’avvento del nazismo fu costretto ad emigrare negli Stati Uniti.

Esordì alla regia nel 1942 con Frutto Proibito. Negli anni ’40 diresse autentici capolavori noir che lo imposero all’attenzione del pubblico e della critica, come La fiamma del peccato (Double Indemnity, 1944) dove una normale vicenda poliziesca si carica progressivamente di elementi che descrivono in modo acuto una certa società americana del tempo.

In Giorni perduti (The Lost Week-end 1945) che gli varrà il primo Oscar, il dramma dell’alcolismo gli fornisce lo spunto per un’analisi spietata dell’uomo.

Indimenticabile Viale del tramonto (Sunset Boulevard, 1950) in cui magistralmente dirige William Holden e Gloria Swanson in una rappresentazione corrosiva e demistificatrice di Hollywood e dei suoi divi.

I suoi migliori film degli anni cinquanta e sessanta sviluppano un discorso spesso acuto sulla società e sull’uomo con grande arguzia e sottile umorismo.

Celebri le sue commedie Quando la moglie è in vacanza (The Sevent Year Itch, 1955), A qualcuno piace caldo(Some Like It Hot,1959), Irma la dolce(Irma la Douce,1963).

Vincitore di 6 premi Oscar, riusciva a passare dal dramma alla commedia con grande maestria ma anche con un intento graffiante e polemico propri del miglior Wilder.

FILMOGRAFIA

1942 – Frutto proibito (The Major and the Minor)-

1943 – I cinque segreti del deserto (Five Graves to Cairo)

1944 – La fiamma del peccato (Double Indemnity)

1945 – Giorni perduti (The Lost Week-end)

1948 – Il valzer dell’imperatore (The Emperor Waltz)

1948 – Scandalo internazionale (A Foreign Affair)

1950 – Viale del tramonto (Sunset Boulevard)

Indimenticabile interpretazione di Gloria Swanson nella parte di una diva ormai in declino che chiede ad uno sceneggiatore difficoltà,interpretato da William Holden, di realizzare un film per lei. I temi dell’amore e della morte vengono trattati in questo film da Wilder con tratti a volte spietati senza risparmiare Hollywood e i suoi divi. Interpreti: Gloria Swanson, William Holden, Erich Von Stroheim, Nancy Olson.


1951- L’asso nella manica (The big carnival)

1952- Stalag 17

1954- Sabrina (Sabrina Fair)

Sofisticata commedia che lanciò Audrey Hepburn e propose il cinquantenne Bogart in un ruolo non suo che l’attore interpretò brillantemente. Interpreti: Audrey Hepburn, Humhprey Bogart,

William Holden, John Williams, Martha Hyer.

1955- Quando la moglie è in vacanza (The Sevent Year Itch)

Commedia brillante in cui spicca l’ottima interpretazione della mitica Marylin Monroe. Memorabile la scena in cui lo spiffero di una grata le solleva la gonna, una delle scene più citate della storia del cinema. Interpreti: Marylin Monroe, Tom Ewell, Evelyn Keys, Sonny Tufts.

1957- Testimone d’accusa (Witness for the Prosecution)

1957- Arianna

1957- L’aquila solitaria (The Spirit of St. Louis)

1959- A qualcuno piace caldo (Some Like It Hot)

Pietra miliare nella storia della commedia, A qualcuno piace caldo, gioca sul travestimento e sugli equivoci.

Celebre lo scambio di battute nel finale “Ma guarda che io sono un uomo!”, “Oh, nessuno è perfetto”. Interpreti: Marylin Monroe, Tony Curtis, Jack lemmon, George Raft.

1960- L’appartamento (The Apartment)

Commedia dolce-amara sulla vita di città, sui compromessi dell’americano medio.In stato di grazia la coppia

Jack lemmon-Shirley Mc Laine ci regalano in questo film una splendida interpretazione merito anche di una sapiente regia. Interpreti: Jack Lemmon, Shirley Mc Laine, Fred Mc Murray, Ray Walston.

1961- Uno, due, tre (One, Two, Three)

1963- Irma la dolce (Irma la Douce)

Una scatenatissima Shirley Mc Laine è una prostituta parigina che si ritrova a frequentare un solo ricco cliente che sotto mentite spoglie si rivela essere il suo migliore amico. Interpreti: Shirley Mc Laine, Jack Lemmon,Lou Jacobi, Herschel Bernardi, Hope Holiday.

1964- Baciami stupido

1966- Non per soldi ma per denaro (The Fortune Cookie)

1970- La vita privata di Sherlock Holmes (The Private Life of Sherlock Holmes)

1973- Che cosa è successo tra mio padre e tua madre?

1974- Prima pagina (The Front Page)

Chicago anni trenta. Un giornalista sta per sposarsi e per ritirarsi dal mestiere, ma un avvenimento di grande richiamo richiede il suo intervento professionale.Terza edizione di un famoso soggetto tratto da una commedia di Charles Mac-Artur e Ben Echt utilizzato già da Milestone (mai uscito in Italia) e da Hawks per La signora del venerdì dove il ruolo principale era sostenuto da Rosalind Russell. Interpreti: Jack Lemmon, Walter Matteau, Susan Sarandon David Wayne,Carol Burnett.

1978- Fedora

1981- Buddy, Buddy

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *