Posted on

Tutti i vocabolari consultati –  De Mauro, Devoto-Oli, Gabrielli, Garzanti, Palazzi, Zingarelli, Olivetti – sono per la variabilità del sostantivo “batticulo” che, popolarmente, indica le falde dell’abito maschile per cerimonie e, per estensione, l’abito stesso: il batticulo / i batticuli.  L’unico “bastian contrario” il Treccani, che lo registra come sostantivo invariabile. Hanno ragione i dizionari su citati perché il sostantivo in oggetto segue la regola del plurale dei nomi composti di una voce verbale e di un sostantivo maschile singolare, e i sostantivi cosí formati si pluralizzano normalmente.

A cura di Fausto Raso

Pubblicato su Lo SciacquaLingua

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *