Posted on

Il Ministero della Salute, con la circolare n. 36254 dell’11 agosto 2021 (qui il testo) ha emanato un aggiornamento sulle misure di quarantena e di isolamento raccomandate alla luce della circolazione delle nuove varianti SARS-CoV-2 in Italia ed in particolare della diffusione della variante Delta (lignaggio B.1.617.2).

Gli aggiornamenti riguardano la durata e le modalità di gestione della quarantena e dell’isolamento in relazione a:

  • Soggetti che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni
  • Soggetti non vaccinati o che non hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni

e sono riassunti nelle tabelle di seguito riportate.

In ogni caso è raccomandata l’esecuzione di un test diagnostico a fine quarantena per tutte le persone che vivono o entrano in contatto regolarmente con soggetti fragili e/o a rischio di complicanze.

Per contatto a basso rischio s’intende una persona che ha avuto una o più delle seguenti esposizioni:

–  un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso COVID-19, ad una distanza inferiore ai 2 metri e per meno di 15 minuti;

– soggetto che si è trovato in un ambiente chiuso (ad es. aula, sala riunioni, sala d’attesa dell’ospedale) o che ha viaggiato con un caso COVID-19 per meno di 15 minuti;

– un operatore sanitario o altra persona che fornisce assistenza diretta ad un caso COVID-19 oppure personale di laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso COVID-19, provvisto di DPI raccomandati;

– tutti i passeggeri e l’equipaggio di un volo in cui era presente un caso COVID-19, ad eccezione dei passeggeri seduti entro due posti in qualsiasi direzione rispetto al caso COVID-19, dei compagni di viaggio e del personale addetto alla sezione dell’aereo/treno dove il caso indice era seduto che sono infatti classificati contatti ad alto rischio.

Qualora i contatti ad alto rischio siano operatori sanitari o altre persone che forniscono assistenza diretta ad un caso COVID-19 oppure personale di laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso COVID-19 che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni, non si applica la misura della quarantena bensì la sorveglianza sanitaria attiva dall’ultima esposizione al caso.

Erminia Acri-Avvocato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.