Posted on

Ho portato i crisantemi

Nel mondo eterno !

Lì !

Nel brusio silenzioso,

Con tenue voci ,

Tomba dopo tomba,

Si fiatava appena.

Ho lambito ,

Con morbida mano ,

L’effige marmorea della mamma

Esprimendo un flebile sorriso !

Qualcuno piangeva !

E quel sole smorto

Facea rilucire la lacrima

Grondante sulla gota.

Tutto ,

Intorno ,

Era avvolto da mesta dolcezza.

Ognuno obbediva alle proprie pene ,

Nell’intenso profumo di resina

Che il verde cipresso

Emanava con odore di morte !

In quel mondo

Poi ci andrò anch’io, senza ritorno !

Qualcuno, forse,

Cercherà la mia tomba ;

E senza lacrime ,

Poggerà su quella lastra gelata

Un crisantemo giallo

E garofani rossi.

Giuseppe Verduci

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *