Posted on



…è un’infrazione stradale?

In
questa stagione non sono infrequenti i casi di automobilisti
multati
per “guida con ciabatte da mare” e
simili, per violazione della norma dell’art. 169, comma 1,
del codice della strada.

Ma
è proprio vero che è vietato l’uso di ciabatte
mentre si è alla guida?

In
realtà, non è l’uso di ciabatte che
automaticamente fa scattare l’infrazione, ma la tipologia di
scarpa in relazione all’impedimento alla guida.

Difatti,
la norma invocata dagli accertatori in questi casi, l’art. 169,
comma 1, del codice della strada, così recita: <<In
tutti i veicoli il conducente deve avere la piu’ ampia liberta’
di movimento per effettuare le manovre necessarie per la guida>>
;
e la stessa norma prevede, poi, per i trasgressori, la sanzione
amministrativa del pagamento di una somma da euro 84,00 a euro 335,00.

Pertanto,
bisogna verificare, nel singolo caso, se il tipo di calzatura
indossato dal conducente impediva una guida corretta. Ad esempio, ove
si tratti di sandali da mare in gomma, con relativa cinghietta
posteriore, può essere conveniente contestare la
contravvenzione mediante ricorso alternativamente al Prefetto oppure
al Giudice di Pace, pur dovendo sempre considerare con attenzione le
valutazioni dei verbalizzanti.

Erminia
Acri-Avvocato

Print Friendly, PDF & Email