Posted on

…per ESSERE FELICI!


La vita è fatta di come noi siamo, di ciò che pensiamo e di come ci comportiamo in base alle nostre idee. Noi siamo ciò che pensiamo. In una società che va sempre più di corsa, che impone il metodo della competizione a tutti i costi, i pensieri possono risultare distorti da una visione non corretta ed innaturale. Ciò può comportare un distacco dalla nostra interiorità e dalla capacità psichica, cioè la riflessione, che ogni essere umano dovrebbe sempre coltivare per vivere in armonia con se stesso. Questa serie di massime e di pensieri sulla FELICITA’, frutto delle riflessioni di grandi pensatori, possono stimolare il bisogno di dedicarci a noi stessi, formulando dei pensieri positivi che sono la chiave del benessere.

  • la felicità si ottiene quando ciò che si pensa, ciò che si dice e ciò che si fa sono in armonia. (Mahatma Gandhi)
  • Secondo la modalità dell’essere, l’avere privato, cioè la proprietà personale, ha scarsa incidenza affettiva; e ciò perché non ho bisogno di possedere qualcosa per goderla, e neppure per farne uso (Erich Fromm)
  • la felicità è esercitare il proprio genio ( Aristotele )
  • la gioia non è nelle cose, è in noi. (Richard Wagner)
  • bisogna essere indulgenti con se stessi e compiacersi dei propri successi. Spesso siamo noi i giudici più implacabili. Rincorriamo consapevolmente e inconsapevolmente modelli irraggiungibili, prodotto dei media, dove solo ciò che è eccezionale fa notizia. (Paolo Legrenzi)
  • la felicità non è fare tutto ciò che si vuole, ma volere tutto ciò che si fa. (Friedrich Nietzsche)
  • dopo aver pensato a quanti ti precedono, considera quanti ti seguono. (Seneca – Lettere a Lucilio)
  • la personalità è la felicità più grande. (Johann Wolfang Goethe)
  • la felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta. (Confucio)
  • la felicità deriva dal benessere prodotto dall’equilibrio del mondo interno di ogni essere umano per l’appagamento dei bisogni psicofisici. Il mondo esterno può soltanto contribuire al ripristino degli equilibri che sono di pertinenza del pensiero, rinnovabili per ogni momento di vita. (Giovanni Russo – medico psicoterapeuta, ricercatore)


Print Friendly, PDF & Email