Posted on

In fondo, siamo un “arcobaleno”!


Alcune speciali cellule della pelle contengono un pigmento, la melanina, responsabile del colore della pelle. Certi tipi di pelle ne possiedono in grande quantità e sono pertanto molto scuri, altri ne hanno poca e sono perciò più chiari. La quantità di melanina e il conseguente colore della pelle sono una forma di adattamento all’ambiente: le pelli scure infatti, presentano maggiori difese nei confronti dei raggi solari, quelle chiare, invece, si scottano più facilmente. Le palme delle mani e le piante dei piedi sono le zone del corpo che contengono meno melanina; le lentiggini, invece, sono porzioni piccole di pelle in cui la melanina si è accumulata. La melanina viene stimolata da alcuni raggi che compongono la luce solare, gli ultravioletti. Quando il corpo viene esposto a lungo ai raggi del sole, la pelle, per evitare che questi raggi la danneggino, si difende diventando più scura. Se l’esposizione al sole è troppo prolungata oppure se la pelle è molto chiara, i raggi ultravioletti provocano delle scottature. Le creme solari hanno la funzione di proteggere la pelle evitando pericolose “ustioni”.

Print Friendly, PDF & Email