Posted on

Buongiorno, vorrei sapere se è prevista qualche multa per chi si ferma con l’auto nelle aree di sosta e butta carte ed altri rifiuti dai finestrini. Grazie.”

Il comportamento di chi insozza le strade pubbliche gettando rifiuti o altri oggetti dai veicoli, oltre ad essere contrario ad un minimo di senso civico, è punito con sanzione amministrativa.

In particolare, la Legge 15 luglio 2009, n. 94 – Disposizioni in materia di sicurezza pubblica, che ha modificato alcune norme del Codice della strada, ha introdotto l’articolo 34 bis che prevede l’inflizione della sanzione amministrativa da 500 a 1000 euro (in precedenza era da 23 a 92 euro) per chiunque insozzi le pubbliche strade mediante getto di rifiuti o oggetti dai veicoli in sosta o in movimento.

E’ utile tenere presente che la nuova norma si applica solo alle strade “pubbliche”, quindi non anche alle strade private sottoposte a pubblico passaggio, che pure sono soggette alla disciplina normativa del Codice della Strada.

Inoltre, con l’espressione “insozzare” è da ritenere che il legislatore intende riferirsi solo ai casi in cui gli oggetti o i rifiuti gettati dai veicoli provocano l’imbrattamento o sporcano il fondo stradale, ossia che, sia pur temporaneamente e non irreversibilmente, alterano le caratteristiche della superficie stradale, per il cui ripristino non è sufficiente la semplice rimozione dell’oggetto gettato.

Nei casi in cui l’oggetto gettato da un veicolo non determini insozzamento della sede stradale continua a trovare applicazione la disposizione dell’articolo 15, comma 1, del Codice della Strada, che prevede la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 23 a euro 92 per chi violi il divieto di gettare o depositare rifiuti o materie di qualsiasi specie, insudiciare e imbrattare comunque la strada e le sue pertinenze.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *