Posted on

Battere i record più improbabili…



In molte città del mondo si tengono ogni anno dei “record festival”, i cui partecipanti tentano di battere ogni sorta di primato, dai più improbabili ai più bizzarri. L’ente che gestisce il riconoscimento e l’omologazione di tali performance( creato negli anni ’50 dal direttore delle birrerie Guinness, Sir Hugh Beaver) , seleziona i candidati, seguendo dei criteri molto rigidi, che seguono, a seconda del tipo di categoria, una differente procedura. Nel caso di un record sportivo, ad esempio, un apposito giudice certifica la gara; per collezioni di qualunque genere, serve un atto notarile; per un primato culinario, invece, è necessario che l’ASL verifichi pesi, misure, ingredienti e commestibilità. Per tentare di superare la prova ed entrare nell’albo dei primati, bisogna riempire un apposito modulo che si trova sul sito Web del Guinness (www.guinnessworldrecords.com) . Per record già certificati, si riceve la documentazione con i dettagli relativi al precedente risultato e le regole da rispettare. Nel caso si tenti un’impresa nuova invece, la richiesta verrà vagliata dal dipartimento ricerche del Guinness. In caso di accoglimento, verranno stabilite le regole da seguire.


Print Friendly, PDF & Email