Posted on

Alcuni meccanismi di adattamento per favorire l’evoluzione della specie



La selezione naturale consiste nell’eliminazione da parte dell’ambiente, di individui con caratteristiche tali, da renderli meno adatti a sopravvivere ed a riprodursi.

Un esempio di selezione naturale è quello della farfalla Biston betularia nella zona carbonifera inglese. Dopo l’avvento dell’industrializzazione, le farfalle di colore più scuro si sono trovate favorite rispetto alle altre, perchè si mimetizzavano meglio quando si posavano sui tronchi anneriti dalla fuliggine. In questo caso l’agente selettivo era rappresentato dagli uccelli predatori che non mangiavano le farfalle nere perchè non le vedevano. Negli ultimi anni le farfalle chiare si sono trovate nuovamente in vantaggio perchè l’aria è diventata più pulita grazie alle severissime leggi antinquinamento attualmente in vigore in Inghilterra. L’agente selezionatore è dunque l’ambiente esterno. I fattori ambientali che determinano questa selezione sono molto diversi ; i più comuni sono: la resistenza a fattori climatici, la maggiore capacità di procurarsi il cibo e la maggiore capacità di sfuggire ai nemici.

Una popolazione negli anni, non fa altro che produrre completamente a caso, delle varianti che poi l’ambiente penserà a selezionare

Rosa Maria de Pasquale ( Biologa – docente di anatomia, fisiologia e igiene)

Print Friendly, PDF & Email