Posted on


Quando una delibera condominiale è nulla o annullabile? Chi può contestarla?

La validità delle decisioni dell’assemblea dei condomini, che è l’organo deliberativo del condominio, dipende dal rispetto di una serie di regole previste dalla legge e dal regolamento condominiale. L‘inosservanza di tali regole può dare luogo a nullità o annullabilità delle delibere.

Le delibere condominiali sono nulle solo nei seguenti casi:

– se hanno un oggetto impossibile o illecito;

– se riguardano aspetti che non rientrano nella competenza dell’assemblea;

– se incidono su diritti individuali dei condomini.

Sono, invece, annullabili le delibere contrarie alla legge o al regolamento di condominio, come, ad esempio, quelle che non rispettano le norme che regolano il procedimento per la convocazione dei partecipanti all’assemblea, o che richiedono particolari maggioranze per l’adozione delle delibere, in relazione all’oggetto della decisione da adottare.

Le delibere nulle sono impugnabili senza limite di tempo e da chiunque vi abbia interesse; mentre le delibere annullabili possono essere impugnate dai condomini nel termine di 30 giorni, che decorre, per i condomini dissenzienti, dalla data della deliberazione assembleare, per i condomini assenti, dalla data della comunicazione della delibera.

Erminia Acri-Avvocato

Print Friendly, PDF & Email