Posted on

Spetta l’eredità al coniuge separato?

“Mia sorella sposata, dopo la separazione dal marito, ha avuto una figlia dal nuovo compagno, mentre nessun figlio dal precedente matrimonio. Il divorzio non si è fatto in tempo a farlo, in quanto, nel frattempo, mia sorella si è ammalata ed è deceduta. La domanda è: l’immobile di proprietà soltanto della defunta, acquistato a fine anno 2001, dove vive la famiglia, viene ereditato totalmente dalla figlia minore, o può acquisirne i diritti il marito separato?”

La separazione lascia intatti i diritti successori data la permanenza del legame matrimoniale, che si scioglie solo col successivo divorzio, a meno che al coniuge separato superstite non sia stata addebitata la separazione, perchè, in tal caso, questi ha diritto solo ad un assegno successorio vitalizio, ove sia già titolare dell’assegno di mantenimento e versi in stato di bisogno.

Pertanto, nel caso in esame, se al marito non è stata addebitata la separazione, l’eredità spetta per metà alla figlia e per metà al coniuge separato.

Erminia Acri-Avvocato

Print Friendly, PDF & Email