Posted on

… a denti stretti!


La disartria è un disturbo della parola secondario a problemi che si verificano nell’area relativa alla corteccia cerebrale e alle sue connessioni. La disartria si distingue in:

  • Disartria spastica, caratterizzata da una notevole compromissione dell’espressione verbale, per la riduzione della forza necessaria per azionare i muscoli della lingua e per la difficoltà di eseguire una corretta sequenza dei movimenti per l’articolazione dei suoni;
  • Disartria distonica, caratterizzata dalla produzione di suoni distorti e da una certa irregolarità del ritmo di emissione, causate dall’alterazione dei muscoli della cavità orale e faringea;
  • Disartria atassica, caratterizzata dall’emissione lenta e scandita delle parole, per difetti di coordinazione tra gli impulsi fonatori e i movimenti volontari delle labbra.
Print Friendly, PDF & Email