Posted on

Dalla Svezia, una proposta interessante.


Presentata il 13 luglio la Sport Sedan potrà sfoderare tutte le potenzialità telaistiche anche se motorizzata con un propulsore a gasolio. L’offerta all’interno della gamma si snoderà attraverso la proposta di due versioni da 110 Kw (150 cv) e 88 Kw(120 cv) : la prima motorizzazione sfrutta le ultime evoluzioni del già noto Mjet dell’Alfa Romeo GT. La seconda è l’unità a 8 valvole che ha preceduto l’esordio della più performante a 16 valvole, la gestione dell’elettronica motore e quindi del sistema di iniezione è, per entrambe le unità, affidata al potente e veloce impianto Trionic a 32 bit sviluppato dal costruttore svedese.

Per la versione più potente, quella da 150 cv, è anche disponibile un trasmissione manuale a 6 marce per sfruttare le ottime doti di elasticità del 4 cilindri italiano. Per il resto, la 9.3 Sport Sedan , allestita con motori a gasolio, conserva le doti di handling grazie al telaio eccezionalmente rigido, un sistema di sospensione raffinato ed uno sterzo diretto. La condivisione dei motori all’interno del gruppo GM è avviato verso le unità a gasolio, orgoglio italiano: per la propulsione a benzina ancor non è dato sapere granché.

Buon disegno, stile classico ed elegante, guida dinamica, grande silenziosità, equipaggiamento di lusso, interni comodi, cambio automatico in alternativa all’inedito cambio manuale a 6 rapporti. Prestazioni brillanti, comfort di marcia, moderati consumi. I prezzi dai 20051€ per la 9.3 TID nell’allestimento Linert ai 32.052 dell’ARc e ai 32.351 della Vector.

Gianluca Ionà

Print Friendly, PDF & Email