Posted on

Andiamo a scoprirlo.


Le piante sono organismi che appartengono al regno vegetale. La maggior parte di esse è verde perchè contiene la clorofilla, una sostanza in grado di catturare l’energia solare e trasformarla in nutrimento. Sono state classificate oltre 400000 specie di piante, che presentano strutture, forme e dimensioni diversissime: possono essere semplici e piccole, enormi e complesse, come le sequoie giganti. Ci sono piante con i fiori e senza fiori, piante che perdono periodicamente le foglie e piante sempreverdi. Molte sono dotate di un sistema vascolare, cioè di una rete di vasi che trasportano l’acqua e il nutrimento all’interno della pianta. Alcune piante che, come il muschio, non hanno un sistema vascolare interno per la circolazione e il trasporto dell’acqua, devono vivere in luoghi dove essa è presente, per poterla assorbire direttamente dall’ambiente.

Le piante odierne hanno avuto origine da un gruppo di alghe verdi che 450 milioni di anni fa circa si adattò alla vita sulla terraferma. Le piante nel corso del tempo si sono adattate a tutti i tipi di ambiente. Sebbene i più favorevoli siano quelli luminosi, caldi e umidi, le piante riescono a sopravvivere anche nei deserti e nelle zone polari. Nelle regioni aride le piante si sono adattate al clima caldo e secco: le foglie carnose trattengono infatti, una grande quantità di acqua e lo spesso rivestimento che le ricopre impedisce l’evaporazione. Nelle zone del Polo Sud libere dal ghiaccio vivono muschi e licheni. Quest’ultimi sono molto resistenti e, se le condizioni climatiche sono proprio sfavorevoli, cadono in una specie di letargo. Alcune piante vivono galleggiando sull’acqua: le ninfee hanno larghe foglie piatte, vistosi fiori bianchi e affondano le loro lunghe radici nei fondali di acque calme e profonde.

Print Friendly, PDF & Email