Posted on

Un piatto semplice ma dal gusto forte e deciso. Buon appettito.


Fusilli casarecci al profumo d’autunno.©

 

La bresaola.

E’ il tipico salume valtellinese la cui produzione è limitata al territorio della provincia di Sondrio. Si ottiene utilizzando alcuni tagli della coscia di manzo, il più pregiato dei quali è la “punta d’anca” che corrisponde alla parte della fesa di coscia che viene salata “a secco” e che, dopo 15 gg. viene insaccata. Inizia così la stagionatura che dura 6/8 settimane. Si tratta di un prodotto I.G.P. cioè ad indicazione geografica protetta.

E’ un alimento di origini molto antiche, introdotto intorno al 1400 nella Valle, dai mercanti della Serenissima, che un tempo vi transitavano con i loro carichi. Era un cibo che si prestava particolarmente a lunghi periodi di conservazione e che garantiva un notevole sostentamento.

Il nome originario sembra sia “brasaola”, derivante da “brasa”, cioè brace, perchè un tempo la prima fase di asciugamento del prodotto, appena salato, veniva eseguita in locali dove l’aria era riscaldata mediante appositi bracieri.

La bresaola ha un gusto delicato e speziato. La particolare lavorazione e la materia prima consentono di ottenere un prodotto a basso contenuto di grassi, dall’elevata digeribilità, ricco di ferro, di proteine e di altri sali minerali e vitamine.

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di fusilli corti casarecci, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 200 gr di pomodorini ciliegia, 50 gr di bresaola, 70 gr di ricotta, pepe nero macinato, sale.

Tempo di realizzazione: 30 minuti (compresi i tempi di cottura).

Procedimento:

Lavare i pomodori, tagliarli e riporli in una padella a fuoco medio con coperchio per 15 minuti, salare aggiungere l’olio e continuare la cottura per altri 5 minuti. A parte, in una casseruola, a fuoco basso, sciogliere la ricotta con un pò di acqua tiepida fino a renderla cremosa ed unire la bresaola a piccoli filetti. Far cuocere per 5 minuti e poi unire il composto nella padella con i pomodorini.

Nel frattempo lessare la pasta e, quando è cotta, scolarla ed unirla alla salsa ottenuta. Far saltare il tutto a fuoco alto per un paio di minuti rimestando, aggiungere il pepe nero e poi servire.

Print Friendly, PDF & Email