Posted on

Giacomo Leopardi: “I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini trovano il nulla nel tutto.”

Sempre più interessante e coinvolgente il programma che Gigliotti, dagli studi televisivi di Teleuropanetwork, propone ai telespettatori che, con entusiasmo, lo seguono da ogni parte della Calabria, della Sicilia e della Basilicata.

Come un grande contenitore, il talk-show del giovedì sera entra nelle case ed offre insieme al divertimento, informazioni, curiosità, servizi e consulenze.

La puntata del 24 aprile, infatti, è stata caratterizzata da una serie di telefonate da parte di chi, “colpito” dal fermo amministrativo della propria autovettura ad opera dell’E.TR. spa, per presunti tributi non pagati, ha espresso il proprio disagio psicologico chiedendo aiuto e sostegno.

Da qui l’intervento dello psicoterapeuta dott. Giorgio Marchese che ha invitato a ridimensionare il problema tenendo presente che di fronte ad eventuali abusi della p.a. è bene resistere con i mezzi che la legge offre, senza drammatizzare e senza farsi coinvolgere in maniera esagerata.

Notizie consolatorie, comunque, da questo fronte, per i contribuenti: la direzione centrale dell’Agenzia delle Entrate di Roma, difronte al fenomeno dilagante delle cartelle esattoriali che, negli ultimi tempi, hanno travolto gli italiani, con l’effetto del blocco degli autoveicoli, ha avviato un’istruttoria per verificare, soprattutto in relazione a posizioni contributive precedenti al 01/01/97, la legittimità dei provvedimenti in questione, prevedendo, in caso di irregolarità del procedimento seguito o di ragioni non fondate, sanzioni pecunarie e, nei casi più gravi, la revoca del servizio di riscossione tributi per gli enti concessionari.

Da evidenziare, inoltre, che sul piano giudiziario esiste la concreta possibilità, rivolgendosi al giudice di pace e chiedendo il risarcimento dei danni non patrimoniali, di ottenere il ristoro per lo stress psicologico subito a causa delle “cartelle pazze”. In questo senso, pronunce favorevoli, da parte di alcuni giudici di pace, che hanno riconosciuto “la frustrazione che il cittadino avverte nei confronti dell’autorità con conseguente turbamento e sensazione di impotenza.”

Relativamente alla curiosità della settimanaLaStrad@webha proposto agli ascoltatori una notizia un pò stravagante, proveniente da Bolzano, dove il direttore del museo archeologico, che ospita il corpo dell’uomo preistorico, Otzi, morto 5.000 anni fa, rimasto sepolto per secoli sulle Alpi Italiane, per giorni è stato assediato da decine di donne desiderose di aver un bambino dall’Uomo di Ghiaccio. Il direttore, disperato, ha provato a spiegare a queste donne appassionate di amplessi “agghiaccianti” che le loro richieste non possono essere accolte, anche perchè, ma non solo, l’apparato riproduttivo e genitale di Otzi è andato perso nel ghiaccio….

Per passare dal “faceto al serio” e per anticipare, inoltre, quello che sarà l’argomento della prossima puntata, l’avv. Chiaia ha chiesto allo psicoterapeuta, dott. Marchese, quali sono gli effetti che può scatenare la paura e la sensazione di impotenza di chi subisce. Pronta e precisa la risposta dell’esperto che ha spiegato, in maniera sintetica, che la paura può caricare negativamente chi la prova, potendo determinare, nei casi più gravi, manifestazioni di aggressività e violenza inaudita, di cui tanta parte si legge sui giornali.

A chiosa della puntata, non potevano certo mancare i momenti musicali che hanno visto protagonisti E. Piscitelli con un famoso brano di Massimo Ranieri: “Rose Rosse” e Valentina Venneri, che ha proposto una canzone inedita, ” Resterà solo una canzone”, con la quale ha vinto il concorso “Castello d’oro”, tenutosi al Teatro Comunale di Corigliano Calabro.

Da LaStrad@web è tutto, arrivederci alla prossima puntata.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *