Posted on

Un?alternativa gustosa per un secondo pieno di sapore.


Fettine di vitello condite. (c)

 

Il formaggio è un alimento antichissimo che deriva dalla coagulazione delle proteine del latte. Conosciuto fin dai tempi della pastorizia, nella cultura dei vari popoli, esso, con le sue tecniche di lavorazione, ha sempre avuto un significato essenziale dal punto di vista economico, sociale e alimentare.

L’origine del parmiggiano reggiano risale a prima del ‘200.

Il segreto e la particolarità di tale formaggio risiedono innanzitutto nel latte che è di notevole pregio, diverso da quello di altre zone geografiche perché è il risultato della combinazione di vari fattori agro-geo-ambientali proprie di alcune parti dell’Emilia Romagna, pertanto, è l’unico che può dare origine ad un formaggio capace di una maturazione lentissima che lo carica di sapori inimitabili. Il parmiggiano reggiano ha un altissimo potere nutritivo, è facilmente digeribile ed è ricco di proteine, vitamine (B1, B2, PP), sali minerali, in particolare calcio e fosforo.

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di fettine scelte di vitello, 5/6 cucchiai di olio extravergine di oliva, 60 gr di prosciutto crudo, 60 gr di di parmigiano reggiano, 1 aglio, 3 foglie di alloro, 2 cucchiai di vino rosso, sale q. b., acqua q.b.

Stuzzicadenti.

Tempo di realizzazione: 35 minuti (compresa la cottura).

Procedimento:

Preparare a parte le fettine di carne, se sono un po’ spesse, batterle con il batticarne, indi adagiare su ognuna una fetta di prosciutto di uguali dimensioni ed 1 pezzo di parmigiano da fissare con uno stuzzicadente.

In una casseruola, intanto, versare l’olio e l’aglio e porre sul fuoco medio. Appena l’aglio diventerà dorato, toglierlo e unire le fettine e le foglie di alloro. Dopo qualche minuto aggiungere un bicchiere di acqua calda, salare con moderazione e far cuocere a fuoco lento. A quattro o cinque minuti dalla fine della cottura, spruzzare con il vino rosso, far evaporare e servire caldo.

Print Friendly, PDF & Email