Posted on

Un amore è tale quando il ricordo fa rivivere e rinnovare i sentimenti piacevoli che le emozioni affettive fanno sgorgare ogni giorno, dal rapporto con la propria compagna o con il proprio compagno e “basta uno sguardo per stare bene fino al prossimo sguardo”.


Li ho incontrati per la prima volta una sera d’estate, in mezzo a tanti occhi
mi hanno guardato, e quella sera m’hanno detto “Ti conosco”.-

La loro profonda calda ed avvolgente energia mi raggiungeva attraverso la forma grande ed a mandorla, essi parean stagliarsi sul tuo viso come vetta dalla terra, e mi ipnotizzava.-

Non ne avevo visto prima, di così attenti, interessanti, brillanti, scrutatori ma luccicanti e ricordo bene che sussurrai:
Che begli occhi, i tuoi”.

Oggi penso spesso a quell’attimo, anche oggi che li guardo sovente, ci penso spesso a quei begli occhi, i tuoi, di quella sera, ed ancora mi ritrovo a sorprendermi per la gioia dell’intesa. –

Begli occhi i tuoi, oggi così femminei ed aggraziati nell’espressione, che come specchio d’acqua limpido con la natura circostante, riflettono il tuo animo pulito-.

Che begli occhi i tuoi, che conoscono e mi sanno raccontare quelle favole che nessuno oggi racconta più-.

E quando non sei vicino a me immagino di parlarti, di ascoltarti e di guardarti grazie a loro, grazie a quei begli occhi, i tuoi, che mi parlano d’amore… che mi parlano di te.

f


Print Friendly, PDF & Email