Posted on

Un accorato appello di Neutrergon Onlus – Movimento per la Tutela dei diritti Umani, inviato al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, su viabilità (autostrada Sa – Rc) e salute pubblica (il pericolo “ETERNIT”) in Calabria.


NeutrergonOnlus”


( Prevenzione – Formazione – Consulenza – Operatività territoriale )

Movimento per la tutela dei Diritti Umani

Signor Presidente,

in qualità di responsabile del Movimento per la Tutela dei Diritti Umani “Neutrergon ONLUS”, mi rivolgo a lei, certo di essere preso nella dovuta considerazione, per esporle due problematiche che potranno trovare soluzione solo dietro un suo diretto intervento!


Il primo caso, riguarda la presenza di massicce quantità di amianto in vari punti della nostra città, Cosenza, soprattutto in quartieri ad alta densità di popolazione così come in edifici che ospitano scuole (come potrà evincere dal materiale allegato alla presente!);la lex 257/92 disponeva la rimozione forzata di tutte le strutture realizzate in amianto o in materiali da esso composte come l’eternit; tale disposto, che trovava la sua ratio iuris nell’elevata pericolosità per l’uomo di tali materiali, era supportato da contributi statali per un periodo di anni 5 dall’emanazione della stessa!

La informo, a tal proposito, che, nonostante una denuncia c/o la Compagnia Carabinieri di Cosenza, ed un articolo giornalistico molto dettagliato sulla situazione di reale pericolo per la nostra salute, ad oggi, da parte degli Amm.ri locali, così come delle autorità sanitarie competenti, non è stato fatto alcunché per porre rimedio a tale situazione! E’ fin troppo evidente lo scarsissimo interesse dei nostri Amm.ri verso tali gravissime problematiche!


Il secondo caso che volevo sottoporle, di diversa natura ma di eguale gravità, riguarda le molteplici situazioni di pericolo poste in essere dalla ditte appaltatrici dei lavori di ammodernamento del tratto autostradale A3 SA-RC così come dai ritardi nella consegna dei lavori e dalla crescita della spesa prevista per il completamento degli stessi! Come Lei certamente ricorderà nel corso della Sua recente visita in Calabria Le fu promessa l’apertura dei cantieri per l’ultimazione, entro tempi accettabili, dei suddetti lavori…. Ad oggi poco, troppo poco è stato realizzato rispetto a quanto promesso; di contro si profilano minacce di licenziamenti, chiusure dei cantieri per mancanza di fondi ed il persistere di situazioni di pericolo sulla strada che determinano traffico molto intenso (e snervante) ed una lunga serie di incidenti più o meno gravi; tutto ciò, come Lei può facilmente intuire, non può fare altro che apportare altro danno alla nostra già traballante economia “che di quest’arteria si serve quotidianamente per credere ancora in quello sviluppo che stenta ad arrivare….”. La prego di voler prendere i provvedimenti necessari a garantire una condizione di legalità, più volte calpestata ed offesa! Certo della Sua considerazione, peraltro mostrata in altre circostanze, La informo che tale lettera sarà resa pubblica mediante diffusione su un quotidiano locale ed altrettanto sarà fatto con la Sua risposta che farà sentire tutelati tutti quei cittadini stanchi delle troppe promesse puntualmente non mantenute.

Nel ringraziarLa anticipatamente, Le porgo affettuosissimi saluti….

Si allegano alla presente: copia verbali Carabinieri Cosenza e copia artt. giornalistici riguardanti gli argomenti in questione.

Mariano Marchese

Responsabile Nazionale Movimento per la Tutela dei Diritti Umani

“Neutrergon ONLUS”

Print Friendly, PDF & Email