Posted on

Astrociti Superstar…

Prendiamo spunto da questa bella immagine d’insieme per porre l’attenzione sul rapporto di “forze” in termini di strategia e operatività, nel sistema nervoso, a proposito di neuroni e nevroglia. Da quello che si può notare, l’Astrocita si trova in diretto contatto con un capillare da cui trae l’ossigeno che servirà ad attivare le reazioni mitocondriali che produrranno l’energia necessaria ad attivare l’intero sistema nervoso. Inoltre, altri particolari “illuminanti” sono i seguenti:

– Anzitutto il contatto assonico fra Astrocita e neurone (questo sta a significare che l’Astrocita “modula” l’attivazione neuronale “a suo piacimento”)

– Poi, il controllo esercitato, sempre dall’Astrocita, sui bottoncini pre e post sinaptici del neurone (questo significa che l’Astrocita controlla qualità e quantità di rilascio e assorbimento dei neurotrasmettitori; tutto ciò ci spiega che l’efficacia degli psicofarmaci, che agiscono, appunto sui neurotrasmettitori, è direttamente proporzionale alla sinergia astrocitaria: in pratica un farmaco funziona” in base alla “collaborazione” offerta da chi lo assume, circa la disponibilità coerente di aiutarsi a star bene, sul piano psicologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.