Posted on

Ciao, nascerai domani e tra infiniti mondi te ne andrai, a raccontare di tanta gente con l’acqua alla gola e il sale dentro agli occhi…

Ciao, questa volta, però, manda a dire che siamo qua, anche noi figli di Dio in cerca di scoprire come poterci aiutare…

Ciao, magari parlaci tu, con Dio, perché noi siamo un po’ in guerra con noi stessi, indifferenti e indaffarati a non pensare che qualcuno se ne va ma qualcun altro sta arrivando…

Ciao, questo è il gioco della vita e lo dobbiamo preparare perché non ci sfugga come la sabbia tra le dita…

Ciao, se tutta la gente del mondo, senza una ragione precisa, rialzasse la testa, le nostre parole non vagherebbero stanche, non per forza felici ma non più pendolari nel buio…

Ciao, “Futuro”, anche se il tuo nome, questa notte, mette già paura, tu non stare lì in silenzio senza dir niente, lontano dalla gente e senza un gesto d’amore, tra falsi sorrisi e vuote promesse…

Ciao, per una volta… lasciamo il potere per non restare da soli: meglio padroni di niente che cinici e indifferenti di fronte a un cielo di stelle…

….solo così la notte pian piano si muove, e a poco a poco esce il sole….

Ciao.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *