Posted on

Pubblicato su Lo SciacquaLingua

Si presti attenzione all’uso corretto di fiaba e di favola. Questi due sostantivi non sono sinonimi “perfetti” (si veda qui), pur avendo press’a poco il medesimo significato: breve narrazione fantastica di origine popolare. La favola, al contrario della fiaba, ha un intento morale e pedagogico. Fedro ha scritto, infatti, le favole, non le fiabe. Una nostra pedanteria? Può darsi. Chi ama il buon uso della lingua…

di Fausto Raso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.