Posted on



Ne esiste solo uno. Noi Esseri Umani, ce ne accorgiamo?


È doloroso che l’Essere Umano, per accorgersi che siamo tutti uguali, debba prima morire.

RIFLETTI GIOVANNINO!!!

E ricorda che esiste solo un ciclo vitale:

“Nascita, Crescita, Vita, Senescenza e Morte”.

Ed aggiungo ancora, anche se rischio di diventare fastidioso che GIOVANNINO.

Nasce SOLO, vive SOLO, muore SOLO.

A questa dichiarazione non faccio nessun commento, lascio che Tu verifichi se è vero.

La Bruyere diceva:

Per l’uomo non ci sono che tre avvenimenti:


nascere, vivere, e morire:

ma egli non si accorge di nascere, soffre nel morire e si dimentica di vivere”.

Vivere, dunque, ed insieme agli altri Esseri Umani.

Giovanni Russo

Commento e Riflessioni

Ritengo che il percorso di ognuno di noi sia fortemente influenzato dalla famiglia di origine.

Diventa quindi pratica utile capire da dove si “proviene”, e mi riferisco agli apprendimenti dei propri genitori che sin dalla nascita introiettiamo e, per identificazione ed affetto, usiamo.

Se osserviamo, quindi, le nostre origini sarà meno difficile modificarci verso il meglio, ma a due condizioni:

  1. che ci rendiamo disponibili a capire che abbiamo bisogno di migliorare;
  2. che ci lasciamo aiutare da chi è competente ( medici e psicologi psicoterapeuti per esempio).

Un grande filosofo ha affermato più o meno – mi scuso per l’imprecisione, ma il senso è questo – che per capire meglio in presenza di difficoltà bisogna andare all’origine di ogni cosa: lì troveremo l’errore e, quindi, la verità.


Francesco Chiaia – 6 agosto 2003

Print Friendly, PDF & Email