Posted on

Dopo tempo,

raccolgo la pace e ritorno.

Un giro breve ma intenso.

La fatica risale invadendo ogni angolo.

Nutro lo sguardo di verde, seminato da puntini di fiori.

Provo a sentire il passato:

la paura dell’incomprensione,

la resa stremata,

la consapevolezza nel silenzio.

Una svolta improvvisa ma…

ancora qui.

Come sempre, da sempre.

Fernanda

30 marzo 2013 (camposcuola, Cosenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.