Posted on

“I’ cuculi “sono dei dolci tipici pasquali della nostra regione, molto amati dai bambini per via della loro simpatica e divertente forma a pupazzo. Un tempo sostituivano, nei giochi, le classiche bambole vivacizzando, pertanto, anche il giorno di pasquetta.

Nell’accogliente cucina di nonna Aurora vengono elaborati così:

ingredienti per la preparazione di due cuculi:

  • 2 Kg di farina,
  • 500 gr. di zucchero,
  • 8 uova,
  • 250 gr di burro,
  • 400 gr. di latte intero,
  • la buccia grattugiata di 2 limoni,
  • 6 cucchiai di liquore anice,
  • 2 bustine di vanillina,
  • 4 bustine di lievito,
  • 2 uova sbattute per decorare,
  • 2 uova intere per guarnire.

Preparazione:

in una ciotola sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere la scorza di limone, il liquore, il burro ammorbidito, il latte.

A questo punto, un po’ alla volta, versare la farina mescolata con il lievito e la vanillina. Lavorare bene fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido.

Modellare la pasta a forma di filoncino e piegarla in due; mettere al centro l’uovo e intrecciare. Alle estremità creare i piedini facendo dei taglietti. Applicare intorno all’uovo un bastoncino di pasta per decorarlo.

Si procede allo stesso modo per realizzare il secondo cuculo.

Spennellare i dolci con le uova sbattute, adagiarli in una teglia unta di olio e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti circa.

Ottimi per la colazione, ma altrettanto gustosi serviti a fette con la soppressata calabrese, accompagnati da un buon vinello paesano.

Provateli!!!!!!

Felice Pasqua a tutti voi!

di Aurora Scaramuzzino  e di Francesca Miceli

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *