Posted on

Quando un volo fa notizia.



Presidente MJIF Ada Tarchetti e M.G.Guzzardi (ph L.Zorloni)

 

La MJ Italian Foundation, no profit di Torino conosciuta per operare nel solidale a nome del grande artista scomparso Michael Jackson, oltre a creare numerosi eventi a nome della Pop Star ricordando lo spirito solidale che ha accompagnato la sua esistenza, questa volta ha portato a compimento un progetto alquanto arduo, ovvero porre l’attenzione su un processo, quello che vede il medico personale di Jackson imputato per omicidio colposo, che oltre a dichiararsi innocente, non pagherà, secondo i fans di tutto il mondo, per il crimine che ha commesso. Ricordiamo per diritto di cronaca che Murray, medico affiancato al Re del Pop dalla società (AEG) che doveva organizzare i concerti londinesi del 2009, durante l’udienza preliminare tenutasi nei giorni scorsi nello stato americano, non pagherà la giusta pena pur avendo iniettato al cantante la dose eccessiva pertanto letale di anestetico senza avere a disposizione attrezzature per la rianimazione, come da protocollo medico. La MJ Italian Foundation non ci sta, ecco perché, su un’idea di M. Giuseppa Guzzardi (associata dell’associazione), ha fatto volare il 29 Gennaio alle ore 13:30 circa sopra Mediaset (Cologno Monzese), ripreso dalle telecamere, un velivolo con striscione intitolato “Michael Jackson Change Charges To Murder!”, soddisfazione per Maria Giuseppa Guzzardi e il presidente Ada Tarchetti che si dicono sicure di aver smosso l’opinione pubblica su un tema molto delicato e aver avuto la possibilità di poter prendere una posizione in maniera ufficiale. La MJ Italian Foundation vuole ringraziare i numerosi fans di MJ che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento coprendo la spesa di noleggio del velivolo con striscione.


ufficiostampa@mjitalianfoundation.com

Per info: ufficiostampa@mjitalianfoundation.com

 

Print Friendly, PDF & Email