Posted on

Cosa fare in caso di ritardo o cancellazione del volo ed in caso di bagagli danneggiati o smarriti.


  

E’ tempo di vacanze. Ognuno, se può, si organizza, programmando finalmente quel viaggio, pensato, sognato, desiderato da tempo. Anche per pochi giorni, c’è chi non vuole rinunciare alle ferie ed alla possibilità di trascorrere qualche giorno in relax. A questo, punto, allora, è bene essere informati sui disservizi che potrebbero verificarsi, soprattutto, all’interno degli aeroporti, che, in questo periodo, sono ancora più affollati.

Si sente spesso parlare di ritardi e cancellazioni del volo, ma non sempre si ricevono indicazioni utili su ciò di cui ha diritto un passeggero che rimane bloccato a terra.

I diritti di cui parliamo sono stati stabiliti dalla Corte di giustizia europea che, innanzitutto ha previsto che i danni subiti dai passeggeri per il ritardo prolungato del volo devono essere equiparati a quelli della cancellazione del viaggio ( sentenza C402/07 ).

Il primo consiglio utile, dunque, è quello di conservare gli scontrini e le ricevute per documentare le spese.

Vediamo ora nel dettaglio quali sono i diritti del passeggero.

Come prima cosa la compagnia, in caso di cancellazione del volo, deve provvedere a fornire eventuali pasti e pernottamenti gratuiti e financhè la possibilità di poter fare due telefonate.

Stesso discorso vale per i voli in ritardo di 2 o più ore per tratte fino a 1500 Km, 3 o più ore per tratte tra 1500 e 3500 Km, 4 o più ore per tratte extraUe superiori a 3500 Km.

Se il passeggero a causa dell’ annullamento del volo ne chiede uno alternativo, può viaggiare in classe superiore senza pagare alcun sovraprezzo, e nel caso in cui si tratti di classe inferiore, ha diritto ad un rimborso in base alla tratta da percorrere.

Ancora, nel caso di cancellazione del volo o ritardo di almeno 5 ore, il passeggero può scegliere se chiedere il rimborso del biglietto o un volo alternativo in una qualsiasi data a sua scelta.

Per ciò che riguarda la cancellazione del volo o il ritardo di almeno 3 ore, al passeggero, oltre al rimborso, spetta un indennizzo in base alla tratta da percorrere.

Si sottolinea inoltre che negli aeroporti, va indicato con appositi cartelli, che qualora il volo venga cancellato o arrivi in ritardo, il passeggero ha diritto a prendere visione presso il banco di accettazione del testo che riporta tutti i suoi diritti.

A chi viene smarrito il bagaglio deve fare una denuncia su un apposito modulo di reclamo presso l’ufficio oggetti smarriti. Passati 21 giorni dalla denuncia il bagaglio è considerato ufficialmente perso.

In questo caso bisogna fare reclamo tramite raccomandata a.r., e chiedere il risarcimento dei danni.

In relazione al danno subito la compagnia aerea pagherà per ciascun bagaglio perso una somma massima di € 1.167.

In ultimo, anche nel caso di danneggiamento del bagaglio, si può, sempre ricorrendo all’ apposito modulo presso l’ ufficio oggetti smarriti, richiedere un risarcimento dei danni inviando una raccomandata a.r..

 

 

 


[
->http://www.studiolegalecounselingcipparrone.it/]

Print Friendly, PDF & Email