Posted on

Dalle lavagne digitali per le scuole, al commercio on – line sempre più sicuro, per concludere alla grande con la tariffa sociale dell’Enel per i più disagiati .


Questa settimana la nostra rubrica è piena di buone notizie, la prima riguarda la pubblica istruzione.

Dal prossimo novembre, in tutta Italia, le scuole medie saranno dotate di lavagne digitali (LIM).

Si tratta di lavagne interattive multimediali, la cui caratteristica è lo schermo touch, collegato a un computer portatile, ad un video proiettore e a delle casse; ciò permetterà di aumentare il quoziente di interattività di molte tipologie di corsi.

Inoltre, sulle lavagne digitali, a disposizione sia dei docenti che degli allievi, potranno essere richiamati documenti, testi e disegni.

All’inizio la distribuzione dei dispositivi riguarderà solo le scuole medie; per la fine del 2009, invece, saranno coperte il 40% delle scuole.

Sempre nelle scuole, insieme alle lim, faranno il loro ingresso, come ha preannunciato il ministro Gelmini, la “pagella” ed il “registro” digitale; inoltre sarà possibile accedere via web al “fascicolo dello studente” e rilevare le assenze via SMS o via Email.

La seconda riguarda il commercio on- line.

E’ stato ideato dall’ AICEL – Associazione Italiana del Commercio Elettronico, un progetto chiamato “Sonosicuro” per incrementare gli acquisti via Internet.

I negozi on – line certificati con il marchio “Sonosicuro” dovranno garantire alla propria clientela:

  • qualità di servizio,

  • trasparenza delle condizioni di vendita,

  • chiarezza delle comunicazioni e della gestione della privacy,

  • sicurezza delle transazioni economiche,

  • corretta informazione pubblicitaria.

I negozi in questione devono mantenere alti i livelli di sicurezza, infatti il certificato è continuamente soggetto a verifica.

Qualora ci dovessero essere comportamenti irregolari da parte del negozio on – line, a questo verrà sottratta la certificazione.

 


Ma la notizia migliore di questa settimana riguarda sicuramente la tariffa sociale Enel, il cui provvedimento, da parte dell’Autorità Garante per l’Energia, sarà operativo da gennaio 2009.

La tariffa sociale è un bonus sulle bollette dell’energia elettrica, riguardante gli utenti domestici in condizioni di disagio economico e garantisce un risparmio del 20%.

Il risparmio sarà in relazione al numero dei componenti familiari (€ 60 all’anno per un nucleo di 2 persone, € 78 per 3/4 persone, €135 per più di persone)

Il bonus sarà corrisposto direttamente come sconto sull’importo della bolletta. Nel caso in cui il bonus dovesse superare l’importo da pagare, il cliente non pagherà nulla.


Potranno beneficiare del bonus i nuclei familiari che dispongono di un ISEE che è l’indicatore di situazione economica equivalente che permette di misurare la condizione economica delle famiglie, tenendo conto del reddito, del patrimonio e del numero dei componenti la famiglia. Questo indicatore deve essere inferiore o uguale a € 7500, 00.

Altro dato importante è la possibilità della retroattività del bonus per il 2008, sempre che le richieste saranno presentate entro il 28 febbraio 2009.

Gli importi del bonus per i clienti in gravi condizioni di salute saranno definiti dall’Autorità.

La richiesta del bonus potrà essere effettuata presso il proprio Comune di residenza con l’attestazione del valore ISEE. E’ opportuno, inoltre, presentare l’ultima bolletta ricevuta ed un certificato dello stato di famiglia.

La domanda darà diritto al riconoscimento della compensazione per un anno (salvo rinnovo).

 

 

Print Friendly, PDF & Email