Posted on

Un viaggio all’interno dell’apparato digerente.


 

Il cibo che ingeriamo è destinato ad essere scomposto in particelle sempre più piccole assimilabili dalle cellule. Il suo viaggio inizia nella bocca, dove viene triturato dai denti e impastato dalla saliva e prosegue attraverso la faringe e l’esofago per raggiungere lo stomaco, che lo scompone in sostanze più semplici. Durante il tortuoso percorso nell’intestino queste sostanze vengono assorbite e immesse nel sangue, che le distribuisce a tutto il corpo. Alcune serviranno alle cellule per nutrirsi e riprodursi, altre forniranno all’organismo l’energia necessaria per muoversi e pensare. Quelle che non possono essere utilizzate saranno eliminate attraverso le feci e le urine

Lo stomaco durante la digestione produce i succhi gastrici, che hanno il compito di scomporre il cibo in sostanze più semplici. Pur avendo un’azione corrosiva, questi succhi non danneggiano lo stomaco, le cui pareti sono ricoperte da un muco protettivo.

L’intestino è invece, un tubo lungo contorto che si divide in tre parti: intestino tenue, dove prosegue il processo della digestione; intestino crasso, che nel primo tratto è costituito dal colon e ha la funzione di assorbire acqua e sali minerali da sostanze non digeribili; intestino retto, l’ultimo tratto del tubo digerente, dove le sostanze di scarto vengono trasformate in feci. I villi intestinali sono delle minuscole protuberanze, situate all’interno dell’intestino tenue, che assorbono le sostanze nutritive e le fanno passare nel sangue.

Per mantenersi forte e sano, il corpo ha bisogno di diverse sostanze. Pane, pasta, zucchero, frutta e verdura, forniscono i carboidrati utili alla produzione di energia immediata, mentre olio, burro e margarina, i grassi che costituiscono i tessuti di riserva e che il corpo trasforma in energia più lentamente.

Carne, pesce, formaggio e uova contengono le proteine, composti chimici fondamentali per crescere e mantenersi in forma. Frutta e verdura provvedono alle vitamine per mantenersi sani, ai minerali per rinforzare le ossa e a molte fibre utili all’intestino. L’acqua è un elemento indispensabile all’organismo, ma poichè quella contenuta nei cibi non è sufficiente, per mantenersi sani occorre berne molta.

Print Friendly, PDF & Email