Posted on

Ah, l’aria pura”!

Ogni cellula del nostro corpo è un piccolo
laboratorio in cui avvengono delle reazioni chimiche. La cellula per svolgere
il suo lavoro ha bisogno di energia, che ottiene
bruciando le sostanze nutritive: proteine, grassi e zuccheri. Per far questo
però, necessita di ossigeno, che si procura grazie
alla respirazione: l’aria, attraverso il naso o la bocca, scende nella trachea,
raggiunge i bronchi e infine i polmoni; qui il sangue preleva dall’aria
l’ossigeno da distribuire alle cellule ed elimina l’anidride carbonica,
composto di scarto dell’attività cellulare. Tutto questo avviene in pochi
secondi, a ogni nostro respiro.

Quando inspiriamo facciamo
entrare l’aria nei polmoni per fare il pieno d’ossigeno. Quando
espiriamo eliminiamo l’anidride carbonica, una sostanza prodotta dalle cellule,
dannosa per l’organismo. Quando entra l’aria, il
torace si allarga, quando esce il torace torna alle sue normali dimensioni.

Gli starnuti ed i colpi di tosse sono violente
espulsioni d’aria dovute alla necessità di eliminare ciò che irrita le vie
respiratorie. Il singhiozzo, invece, è provocato da un abbassamento improvviso
del diaframma, il muscolo che si trova alla base del torace e che regola i
movimenti della respirazione.

Print Friendly, PDF & Email