Posted on

Ci avviciniamo al periodo elettorale, la febbre sale e le promesse fioccano! Come sempre accade in questi momenti pre-elettorali e di fibrillazione assoluta le debolezze e i problemi della povera gente diventano i punti di forza, le feroci tigri da cavalcare per alcuni politici senza scrupoli: le richieste di voto si sprecano e gli impegni (sul proprio onore) di risolvere le problematiche più disparate non si contano visto che, per l’occasione, vengono prese in considerazione proprio tutte, nessuna esclusa. Siamo alle solite perché ancora non vogliamo proprio capire che, ad elezioni concluse, i riflettori si spegneranno non solo su “tutti” ma anche su “tutto” e…buonanotte ai suonatori! Io, però, non mi sento di condannare quella categoria di politici scaltri e approfittatori anzi, il mio ditino indice lo punto, solo ed esclusivamente, su quella parte di elettorato che è sempre pronto ad inchinarsi davanti al politico di turno chiedendogli di tutto ben sapendo che ciò che gli verrà promesso, almeno nella maggior parte dei casi, non si realizzerà mai. Allora caro elettore mendicante, che senso ha sparlare di questo o quel politico dopo averne incassato consapevolmente l’ennesima bugia, forse, o anima candida, non sapevi che sarebbe finita così? Lo sai che così facendo le problematiche che…PER CONTINUARE LA LETTURA, CLICCARE SUL TITOLO.



…affiggono il tuo territorio, la tua città e, perché no, la tua famiglia si aggraveranno fino al punto di “non ritorno”? Caro elettore, non li leggi i giornali? Sei capace di capire quello che è già successo e quello che potrebbe accadere con quella x apposta sul foglio bianco nella fredda urna elettorale? Ricordati che, a danno compiuto, non ti sarà più consentito scagliarti contro chi hai contribuito a mandare nelle stanze dei bottoni! Allora rifletti un attimo, prima di puntare quel dito colpevole su una classe politica espressione anche della tua volontà, oltre che dei soliti giochi politici pre-elettorali! Caro elettore non percorri mai le strade al collasso? I tuoi figli non lo hanno ancora fatto il bagno nelle fetide acque di molti dei nostri mari? Non ti è mai capitato di finire in una di quelle buche che è solita svernare o abbronzarsi sull’asfalto malridotto? Sai che lo Stato è diventato il tuo socio privilegiato? Ti sei chiesto cosa ti dà in cambio? Per lo più, problemi conditi da inefficienza e caos, oltre a una colpevole carenza di servizi. Ecco caro elettore, questo è solo un piccolo assaggio dei tanti impegni non mantenuti da parte di classi politiche manchevoli. Che dici… questa volta puoi pensarci meglio, prima di apporre il tuo voto?

Print Friendly, PDF & Email