Posted on

… E siamo a cinque!


Quinta generazione della Volkswagen Golf. Dopo 22 milioni di veicoli venduti in 30 anni di produzione, si propone al mercato senza grossi stravolgimenti stilistici: invariati lo stile di fiancata e l’inconfondibile fisionomia. Più lunga di 6 cm. e di 2 in larghezza e 4 in altezza. La piattaforma con le sospensioni posteriori Multilink più sportive è in comune con la Touran.

L’abitacolo grazie allo snellimento dei sedili e le forme imbottite appare più ampio. Più vivace il suo arredamento, il frontale ha un’estetica di maggiore impatto con fari di taglio più volitivo e cofano spiovente. Invariato anche lo spazio lamierato tra i finestrini laterali e il lunotto posteriore. In ogni particolare emerge la qualità indiscussa, adesso la Golf si presenta come l’ammiraglia delle auto di classe media.

E’ proposta a 3 e 5 porte, due versioni: quella giovane con le tre porte e quella matura a 5. Solo 4 colori, quelli statisticamente preferiti: argento, nero, blu, rosso. Chi la ama non vuole altro.

Le dotazioni sono un’alchimia segreta che verrà svelata poco prima della commercializzazione di novembre. Le versioni motoristiche prevedono una 1.4 a 75 cavalli e una 1.6 da 115 cav. Benzina e un 1.9 TDI 105 cavalli e una 2.0 140 cavalli (16 valvole) diesel. ( queste ultime con cambi automatici a 6 rapporti. )I propulsori aumenteranno fino ad un ventaglio di 10 varianti.

Gianluca Ionà

Print Friendly, PDF & Email