Posted on

Un marito ci chiede se sia consentito intercettare le telefonate del coniuge per avere la prova di eventuali tradimenti.


“Sono sposato da tre anni e, da qualche mese, mia moglie mi tradisce. Posso installare delle apparecchiature per intercettare le telefonate di mia moglie, in modo da avere la prova della sua infedeltà?”

Non è consentito installare abusivamente apparecchiature per spiare le conversazioni tra altre persone: si rischia di incorrere in due reati, come affermato dalla Corte di Cassazione, con sentenza n.12698/2003, che ha condannato un marito il quale aveva intercettato alcune telefonate della moglie, utilizzando una sofisticata apparecchiatura da egli stesso predisposta per avere la prova di eventuali infedeltà coniugali.

La Suprema Corte ha spiegato che chi installa abusivamente delle apparecchiature al fine di intercettare conversazioni telefoniche tra altre persone viola sia l’art. 617 del codice penale, che punisce l’installazione abusiva di apparecchiature di intercettazione, sia l’art. 617-bis, che sanziona l’intercettazione fraudolenta delle comunicazioni o conversazioni.

Erminia Acri-Avvocato

Print Friendly, PDF & Email