Posted on

Che bella impalcatura!



Lo scheletro ha il compito di sostenere il corpo e di proteggere organi importanti come cervello, cuore, polmoni e midollo spinale. Le ossa che lo compongono sono resistenti, ma leggere, perchè al loro interno presentano tanti minuscoli spazi vuoti, e, anche se il loro aspetto può far pensare il contrario, sono anch’esse “vive”, ossia formate da cellule che, anche quando il corpo ha completato lo sviluppo, si rigenerano e si rinnovano continuamente. Le ossa possono essere corte, lunghe, piatte, irregolari. Al loro interno si trova il midollo, un tessuto gelatinoso nel quale si formano le cellule del sangue.

La colonna vertebrale è composta da una serie di 33 ossa collegate tra loro, le vertebre. Questa struttura ” a moduli”, permette alla colonna di sostenere con forza il capo e gli arti mantenendo il corpo in posizione eretta. Nello stesso tempo consente al corpo di piegarsi, ruotare, distendersi e inclinarsi in ogni direzione. La mobilità dello scheletro è assicurata dalle articolazioni, “dispositivi” che collegano ossa vicine, lasciandole libere di compiere determinati movimenti. Le estremità delle ossa che vengono a contatto sono tenute insieme dai legamenti, lubrificate da un apposito liquido e rivestite di cartilagine, un tessuto elastico che rende più agevoli i movimenti. Le articolazioni sono ricoperte da un involucro protettivo, la capsula articolare.

I legamenti, infine, sono fasci fibrosi che tengono unite le ossa delle articolazioni. Alcuni formano dei sistemi robusti e complessi, per esempio i legamenti crociati del ginocchio. Anche le vertebre sono collegate da legamenti che rendono possibili i movimenti della colonna vertebrale.

Print Friendly, PDF & Email