Posted on


Con l’avvento dell’euro, è diminuito il numero di banconote false immesse sul mercato.Tuttavia, ecco tre consigli utili per riconoscerle.




Secondo il centro di antifalsificazioni del Ministero del Tesoro, nel primo anno di vita della nuova moneta europea, le banconote false messe in circolazione in Italia sono state circa 15.000, poche rispetto alle 150.000 delle vecchie lire contraffatte nel precedente anno.


In Italia, poi, la situazione è sicuramente migliore di quella del resto d’Europa.

Infatti, secondo la Banca Centrale Europea, gli euro fasulli ritirati dalla circolazione negli altri paesi europei, circa 170.000 biglietti, rappresentano una piccolissima parte dei biglietti delle vecchie valute (franchi, marchi ecc.) contraffatti nel 2001.

Ma, ecco, tre regole per smascherare le banconote false:

  • Toccare con i polpastrelli le superfici per verificare che le scritte siano in rilievo;

  • Verificare l’esistenza della filigrana e della fascia iridiscente (del bollo argentato in caso di banconote da 50 euro);



  • Per i biglietti da 5, 10, e 20 euro, inclinare la banconota dal lato dove è raffigurata la carta geografica comunitaria e controllare, muovendola, che compaia la banda dorata verticale con impresso il valore della banconota.


Maria Cipparrone ( avvocato )

Questo articolo è stato realizzato con la collaborazione della dott.ssa Laura Trocino.

Print Friendly, PDF & Email