Posted on

Questa volta, la nostra Alessia vuole imparare, con l’aiuto del suo amico psicoterapeuta… ad amare sul serio!


Caro “doc”, le nostre chiacchierate le trovo sempre più istruttive, mi aiutano davvero nel rapporto con l’altro sesso ma, così come ti ho premesso la volta scorsa, mi sento di ritornare sull’argomento erotismo ed alla importanza che, nel rapporto a due, ha l’utilizzo corretto dei cinque sensi.

Mi vuoi dare una definizione di erotismo?…e come partecipano i 5 sensi?

L’erotismo rappresenta l’espressione completa di quella che è l’interazione possibile (intesa come contatto psicofisico) tra due esseri umani. Devi considerare che, per qualunque essere umano, l’erotismo non è qualcosa di preesistente, ma si impara anche inconsapevolmente. Tornando a quanto mi hai appena espresso, vorrei riallacciarmi al discorso del fare l’amore coi 5 sensi… E’ da considerarsi in stretta correlazione con lo sviluppo della personalità di ciascuno ed è una relazione consapevole ed inconsapevole tra due esseri umani. Recita un vecchio adagio indiano: ” Quando il corpo arriva ma l’anima è ancora per strada, il livello di piacere si limita allo scarico di tensioni parziali. Quando c’è sincronismo, il soddisfacimento è totale”.


Attraverso i 5 sensi, i messaggi penetrano nella mente e producono delle “risposte” che attivano nuovi messaggi sempre più intensi in grado di stimolare in modo sempre crescente la psiche ed il corpo del partner. In questo modo si dà vita ad un ciclo continuo (quando parliamo di un rapporto sessuale) che ci dà la possibilità di gustare (come abbiamo già detto) del “prima” (perché si immagina quello che può accadere), del “durante” (che parte dai preliminari e finisce con uno o più orgasmi) e del “dopo” (nel piacere di trascorrere ancora del tempo insieme, trasmettendosi onde di tenerezza e godendosi i momenti di rilassamento).

Quando due persone si incontrano, flirtano prima attraverso gli sguardi. E’ vero che si scatena una reazione chimica quando questo genere di scambio “funziona”?

Si, è vero perché rappresenta la risposta di un lavoro mentale. Gli sguardi si incontrano ma, in realtà, si incontrano due flussi energetici, quelli delle due persone che si inquadrano per sondare l’eventuale corrispondenza di “amorosi sensi”; se fra le due persone c’è armonia, si attivano appunto delle risposte di tipo psicologico che producono, a cascata, delle attivazioni biochimiche le quali porteranno alla produzione di ormoni di tipo sessuale che poi influenzeranno gli elaborati e il comportamento delle singole persone.

Quindi il fatto di – guardare e farsi guardare – prevede queste reazioni… specialmente all’inizio…

Fa parte di una comunicazione inconsapevole di tipo indiretto, temperamentale.

Come si utilizza la vista in un rapporto di erotismo?

Per darti modo di usare al meglio la tua immaginazione, nelle risposte mi aiuterò citandoti brani tratti dalla letteratura erotica francese del ‘700 (L’ARTE DEL PIACERE ALLE DONNE ED ALLE AMABILI COMPAGNIE )

“Con lo sguardo ti perdi nella soavità e languisci nel gioire e, fluttuando in un mar di piaceri ed umori, suggi avidi baci e penetrar vorresti col tuo corpo il corpo dell’amata beltà…”

Come puoi notare, si utilizza nel guardare e farsi guardare nel parlare ed “ascoltare” con gli occhi, senza inibizioni…. Infatti, noi partiamo dal concetto che due amanti che vogliono realizzare una sessualità con i 5 sensi, un amore con i 5 sensi, hanno bisogno di chiarirsi le idee per non portare all’interno del rapporto di coppia dei condizionamenti negativi. Il principio del piacere è un principio naturale, di conseguenza la vista, che è un organo molto importante, aiuta nei primi momenti, ma anche nel prosieguo perché si può godere, attraverso la vista, del partner che gode…

Gli elaborati di pensiero privi di inibizioni conflittuali e sgombri da problematiche disturbanti, portano alla produzione di un alto livello di serotonina, la quale stimola aree cerebrali la cui stimolazione rende meglio percepibile le sensazioni propriocettive (dall’interno dell’organismo). Questo è uno dei motivi per cui il movimento assume caratteristiche gradevoli e sensuali, risultanti dall’attivazione della colonna vertebrale da parte della muscolatura più interna così come accade, per esempio, durante l’esecuzione della danza del ventre…da parte di raffinate bellezze orientali.

Sicuramente, quando c’è un interesse, dopo lo sguardo, si cerca la possibilità di un primo furtivo contatto e, se poi nasce un amore, si può continuare scoprendo tutto un mondo fatto di carezze diverse in qualunque punto del corpo (anche se ci sono persone incapaci di accarezzare… te lo assicuro!). Quanto è importante il tatto nello scambio erotico di una coppia?

“…Se la candida mano ti stringe, se con le delicate braccia ti annoda, ineffabile è la gioia che ti inonda l’anima…”

Toccare e farsi toccare è importantissimo perché significa farsi accettare ed accettare che l’altro si avvicini …. oltre il “livello di guardia”. Si può parlare con il proprio temperamento e l’altro se ne accorge molto bene… mentre, toccandolo, gli trasmettiamo un mondo (il nostro) di sensazioni ed emozioni!

… Tocchi sapienti per l’esplorazione di ogni regione del corpo (dalla punta dei piedi fino ai capelli)… si possono fare delle abluzioni insieme, dei massaggi insieme…. L’espressione massima, anche se veloce, del piacere sensoriale da stimolazione del tatto è costituita proprio dai brividi di piacere.

Ovviamente ciò di cui stiamo discutendo, viene contemporaneamente “condito” con uno scambio verbale di cui si può cogliere, oltre che il significato, anche quello che c’è “sotto”, che sicuramente è l’aspetto più importante nel linguaggio parlato. Perché, secondo te?

“…Congiungi, ansimando, petto a petto, chiamando con la bocca…la sua bocca e, in una mistica danza, si parlano vello e vello … “

Noi trasmettiamo con le parole quello che stiamo pensando in quel momento; l’udito è dei sensi, in certi momenti, forse il meno usato, ma il più incidente perché attraverso dei segnali vocali (che possono essere un gemito, un sussurro, ecc.) si attiva la tua immaginazione scatenando le più fervidi fantasie erotiche!

Quando il rapporto a due diventa più intimo, ci si avvicina fisicamente… è lì che si può apprezzare l’odore…

“… E mentre con le labbra, con le guance e co’ sospiri odorosi, con le mani profumate del tuo seme e col restante del corpo si stringe, si preme, s’incalza, ecco le ultime veneree dolcezze che ti avvolgono ed in estasi, beato, profondamente assorto langui e ti assopisci tra gli effluvi dell’amore: questa è la più grande opera della Natura”.

L’olfatto aiuta molto perché è un organo utilizzato fin dalla comparsa dei primi esseri umani e, nel mondo animale, è il senso che si usa di più. Annusare le diverse fragranze corporee che possono anche consistere in un odore intenso, può produrre un intenso piacere! Infatti, imparare a vivere insieme, a stare insieme, con corrispondenze energetiche, significa accettare l’odore dell’altro e cercarlo, riconoscendolo fra mille! Bearsi di questi “messaggi” olfattivi significa farsi penetrare da sostanze che vengono prodotte da ormoni ed attivano le risposte della nostra natura umana animale. Anche qui è necessario un discorso di accettazione psichica poiché maggiore è l’armonia, migliore è lo scambio e migliore sarà la produzione di odori!

Ovviamente, nel rapporto intimo si va ad “assaggiare” l’altro laddove si ha la curiosità di scoprire il suo sapore…. Si arriva ad una maggiore conoscenza anche godendo del “gusto” del partner?

“…Se la cortese bocca con le umide labbra ti porge in dono, se le fluide dolcezze prendi dal rotondo seno … l’anima dà moto nel dolce banchetto amoroso…”

Ovviamente, la risposta alla tua domanda è Si e per motivazioni che, se non si studia bene la fisiologia dell’essere umano, sono inimmaginabili! Voglio confidarti un segreto che non molti conoscono: la donna, man mano che aumenta il suo piacere, durante un rapporto sessuale, produce delle secrezioni vaginali che vanno dal tendenzialmente salato al decisamente dolce; tanto più sono dolci tanto più la donna prova un piacere intenso. Se un partner riesce a far provare queste sensazioni vuol dire che è “valido”, in questo caso, la donna trasmette dei messaggi al suo uomo, del tipo: “Sei bravo e mi fai stai facendo godere quindi ti offro il meglio di me, il dolce”. A questo proposito, la cantante GIORGIA, in un suo testo dal titolo TRADIRE E MARE inserisce le frasi: …tra miele e sale…mi sa che anche lei è una conoscitrice delle “arti” orientali… magari se la incontri glielo puoi chiedere!

Può darsi, abbiamo degli amici in comune

A completamento di quanto ti ho detto, per un buon rapporto d’amore sensuale, posso darti qualche utile suggerimento riassuntivo:

  • Lavarsi con saponi neutri (per non alterare l’acidità della pelle);
  • Possibilmente evitare i profumi (è meglio l’odore del proprio corpo);
  • Creare (se possibile) un ambiente con un clima temperato, né caldo, né freddo ( anche se è bello infilarsi sotto una calda coperta, in una fredda giornata, gli ardori cedono il posto al piacere delle coccole “anticipate”);
  • Prediligere l’uso di una luce fioca;
  • Potrebbe essere gradito del sottofondo musicale dolce e non aggressivo;
  • Se fosse possibile, di sicuro impatto sarebbe l’immagine di un bel fuoco scoppiettante ed “avvolgente”.


Le “rivelazioni” di oggi hanno soddisfatto la mia curiosità…le metterò in pratica!

Maliziosa?

Curiosa e… perché no? …”bramosa”!

Ciao.

Good Luck.. Alessia

Con la collaborazione di Stefania Labate (musicista)

Print Friendly, PDF & Email