Posted on

Questione “delicatissima”… fu!


Si narra che a Creta, la moglie del Re Minosse, la regina Pasifae, fosse molto refrattaria ad avere rapporti sessuali. Afrodite, la Dea dell’Amore, per punizione, la fece diventare un’autentica dipendente del sesso (in pratica, una ninfomane).

Pare che nessun uomo, di passaggio da Creta, potesse lasciare la città senza prima essere stato ospitato nel letto della bella regina.

Minosse, per evitare situazioni critiche che mettessero a repentaglio la “Corona”, confinò sua moglie in un zona sperduta di Creta, insieme ad alcune ancelle. In assenza di maschi a disposizione, Pasifae si invaghì di un toro e, pur di concupirlo, chiese a Dedalo di costruirle una struttura a forma di mucca, con cui travestirsi per avere i favori sessuali del toro. Siccome la cosa andò a buon fine (dall’unione nacque il Minotauro), gli abitanti di Creta, presero l’abitudine di “salutare” Minosse con il gesto delle corna, per ricordargli che era stato tradito anche con un toro.

Da quel giorno, le corna diventarono il simbolo del tradimento.

Print Friendly, PDF & Email