Posted on

Un anno insieme per cancellare l’ignoranza


 

L’On. Tiziana Biolghini: “Un anno insieme per cancellare l’ignoranza”


Il 3 dicembre a Roma grande successo con Giorgia, Salemme, Cucinotta, Arbore e Striscia la Notizia in occasione della Giornata europea delle Persone Disabili.

Domenica 3 dicembre, dalle ore 11 alle 21, si è svolta a Roma nella grande cornice di piazza del Popolo, la terza edizione dell'”Handicap Day”, evento promosso dalla Provincia di Roma in collaborazione con Lega delle Cooperative, Confcooperative, AGCI, Unicoop, Cgil, Cisl, Uil e Ugl, dedicato ai temi dell’integrazione, dei diritti e delle pari opportunità per le persone diversamente abili. La manifestazione ha ricevuto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana e il patrocinio del Segretariato Sociale della RAI. Lo slogan scelto per la terza edizione di questa particolare iniziativa è “Handicap Day 2006: cancelliamo l’ignoranza”.

Una grande festa di musica, poesia e sport, che ha avuto come protagonisti artisti, attori e musicisti di fama internazionale. Giorgia, Vincenzo Salemme, Maria Grazia Cucinotta, Renzo Arbore, l’inviato di Striscia Jimmy Ghione e tanti altri sono saliti sul palco allestito per la speciale occasione per esibirsi davanti ad un pubblico numeroso e in festa. Ad animare la giornata anche gli artisti di RAI Radio Due, da Viva Radio Due di Fiorello al Ruggito del Coniglio, da 610 di Lillo e Greg agli Spostati, da Decanter a Radio 2 numero verde e a Ottovolante.

”Per registrare un vero e proprio slancio di energie positive nelle politiche sull’ handicap – afferma la Consigliera Delegata per le Politiche dell’Handicap della Provincia di Roma Tiziana Biolghini – e’ necessario innanzitutto che i cittadini diventino veri protagonisti. Cio’ significa acquisire una profonda consapevolezza e conoscenza dei propri diritti per iniziare ad esercitarli”. ”Solo cosi’ – prosegue – potranno e sapranno chiedere alle istituzioni servizi e prestazioni di reale integrazione. Dal canto nostro siamo pronti a segnare un importante passo avanti”. “E’ inoltre già pronto – aggiunge – ”E’ pronto il disegno di legge, da sottoporre alla Regione Lazio, affinche’ siano riconosciute le terapie complementari come la musicoterapia, l’ippoterapia e la veloterapia. Da anni infatti in tutto il paese le associazioni di volontari collaborano per offrire un servizio in questo ambito senza una certificazione di carattere scientifico. Riconoscere, quindi, queste iniziative e queste figure professionali e’ indispensabile”. “Infine – conclude- da quest’anno la nostra attenzione e il nostro sforzo saranno permanenti, con otto tavoli tematici di discussione e intervento nei vari settori delle politiche per la disabilità che rimarranno sempre aperti e attivi”.

L’iniziativa organizzata dall’Ufficio provinciale per le Politiche dell’Handicap ha raccolto l’adesione di 200 associazioni che operano nel settore della disabilità. Nella storica piazza al centro di Roma è stata realizzata una vera e propria cittadella della solidarietà, all’interno della quale verranno erano presenti 70 stand, un’area mercato di 200 metri quadri e spazi di esposizione, di dibattito e confronto con i cittadini e le associazioni private e pubbliche che operano nel settore dell’handicap.
Nel corso della mattinata, al termine delle dimostrazioni di diverse discipline sportive, gli atleti disabili sono stati premiati dal Presidente della Provincia Enrico Gasbarra.

In tarda serata, invece, dopo lo starordinario concerto dal vivo di Giorgia, Jimmy Ghione ha ritirato dalle mani della Biolghini uno speciale riconoscimento conferito alla popolare trasmissione “Striscia la Notizia” per i suoi preziosi servizi di denuncia sulle barriere architettoniche. ”Ci fa piacere ricevere questo premio – ha commentato Jimmy Ghione – abbiamo condotto molte battaglie per l’abbattimento delle barriere architettoniche e continueremo a farne, cercando di arrivare la’ dove gli altri non arrivano, per aiutare gli amici diversamente abili. Sono sceso da poco all’aeroporto e ho riscontrato come ancora adesso sia difficile prendere un aereo per un portatore di handicap. Ci sara’ sempre da lavorare in merito”. “Bisogna far sì che cadano le barriere mentali che rendono l’handicap esistente”, ha dichiarato Maria Grazia Cucinotta. Secondo Vincenzo Salemme, “solidarietà e’ una brutta parola, nel senso che denota delle differenze. Siamo tutti uguali e differenti”.

Tra gli ospiti della manifestazione anche Renzo Arbore: “Sulla disabilita’ c’e’ ancora grande pregiudizio – ha dichiarato – da qui dobbiamo lanciare un messaggio importante, siamo tutti uguali, basta con le discriminazioni”.

 


di Marco Cappeddu



Print Friendly, PDF & Email