Posted on

Ancora un segnale, un segnale forte di quelli destinati a lasciare il segno…di chi stiamo parlando? ma della ndrangheta e di chi senno? L’ennesimo avvertimento è giunto a destinazione, l’ennesimo messaggio ha centrato il bersaglio e la magistratura è avvisata: non rompete le scatole altrimenti…che ognuno completi la frase a modo suo, tanto questo è un argomento che conosciamo tutti no? Che schifo, mi rifiuto di aderire a questa logica del sopruso, anzi proporrei a questi signori di trovarci su un campo per regolarcela con i vecchi metodi ad armi pari e con eguale numero di persone sia da una parte che dall’altra, insomma all’antica: io sono pronto e voi? Alla fine, valuteremo nella sede, a questo punto, più opportuna chi impone la legge del più forte! E’ troppo semplice, infatti, far parlare le canne dei fucili e delle pistole contro della gente inerme e impaurita benché maledettamente, ancora, troppo omertosa; ma si sa che l’omertà, nella maggior parte dei casi, è figlia della paura e di paura, da queste parti, ce n’è davvero tanta! Vi rendete conto, e mi rivolgo alle poche categorie che producono oggi nella nostra terra, che, con il silenzio, lavorate anche per loro? Per questa massa di vigliacchi che non usa le braccia o il cervello per industriarsi operosamente per portare a casa onestamente il pane quotidiano, ma solo per pretendere il denaro dagli altri disonestamente, del resto è semplice no? Tu lavori e Io sperpero,Tu lavori e mi dai parte dei tuoi guadagni perché Io non ho voglia di lavorare…e se non Ti sta bene: “boom”! Ma che cacchio di schifo è, di quale logica perversa, riluttante e inaccettabile si tratta? Alla luce di tutto questo schifo, allora, non posso che condividere le scelte fatte, in illo tempore, dal tanto vituperato Benito Mussolini, quando decise di sbattere questi sporchi parassiti sulle varie isole disseminate nel mare nostrum…poi sappiamo tutti com’è andata a finire e cioè che aiutarono gli alleati ad abbattere l’aquila nazista e…il resto è storia, il cancro mafioso degenerò in una metastasi mondiale. Poi, ogni tanto, un giudice leva gli scudi a protezione della giustizia e, anche in questo caso…sappiamo tutti come va a finire; se non lo sapete, provate a cercare qualche medium di comprovata esperienza e fatevelo spiegare dai vari Imposimato, Borsellino, Falcone e via discorrendo…magari chiedete loro anche che tipo di commistioni avevano scoperto, ma, soprattutto, tra quali poteri; poi, con calma e attenzione, rivedetevi i filmati dei loro funerali e allora si che potrete sganasciarvi dalle risate; perché? Voi fatelo e capirete! Sono triste ma non mollo, non sono Masaniello ma ne ho lo stesso furore e non smetterò mai di lottare contro chi tiene il sud in catene tra paure e minacce; Caro Stato fai anche tu la tua parte, non latitare, io sto con Facciola, magistrato integerrimo, perché lui sta, a mio avviso, dalla parte GIUSTA e tu…tu con chi stai? Allora inviaci l’esercito, cosa aspetti, con tanto di napalm e di lanciafiamme così…senza pietà per chi di pietà non ne avrà mai per nessuno.

Print Friendly, PDF & Email