Posted on

Presto, ma molto presto…. anche l?e-mail avrà la validità legale della tradizionale raccomandata a. r.


I progressi del mondo telematico aumentano sensibilmente e continuano a stupire chiunque sia in grado di apprezzarne la portata: più rapide le comunicazioni e sempre maggiore la semplificazione del sistema burocratico.

Già entro l’estate, infatti, diventerà operativo un decreto del Consiglio dei Ministri che ha attribuito alla posta elettronica la medesima validità delle raccomandate con ricevuta di ritorno.

L’email sarà certificata a cura dei gestori di posta elettronica, il cui elenco ufficiale sarà istituito dal Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA). Essi stabiliranno anche il costo del servizio.

Una volta inviato il messaggio, il mittente riceverà dal suo gestore una ricevuta che costituirà la prova legale dell’avvenuta spedizione dell’email.

Allo stesso modo, quando il messaggio arriverà al destinatario, il gestore di posta di quest’ultimo invierà al mittente la ricevuta di avvenuta o mancata consegna, specificandone la data e l’orario.

La traccia informatica delle operazioni svolte dai gestori, sarà da questi conservata su un apposito registro per trenta mesi. In tal modo, in caso di smarrimento della ricevuta, sarà possibile rinvenire la prova dell’avvenuta consegna del messaggio.

Allora…addio carta, penna, foglio e francobollo…oggi basta un click!

 

Maria Cipparrone ( avvocato )

Laura Trocino ( praticante avvocato )

Print Friendly, PDF & Email