Posted on

Un primo piatto che sa di festa, come anticipo alle ricorrenze ormai alle porte.


Penne Rigate Alla Frutta Secca. (c)

 

Per frutta secca s’intende sia la frutta “a guscio” (noci, nocciole, pistacchi, pinoli, mandorle, arachidi, e noci Pecan) sia la frutta carnosa (albicocche, prugne, fichi, datteri, pesche, pere) sottoposta ad essiccamento, cioè privata in gran parte della sua acqua in modo da poter essere conservata a lungo, senza il pericolo dello sviluppo di microorganismi. La frutta “a guscio”, invece, perde l’acqua contenuta nel frutto secco se, è sistemata all’aria aperta per almeno un mese.

La presenza di poca acqua concentra i principi nutritivi e aumenta molto le calorie. Le mandorle, le nocciole, le noci ed i pinoli, come tutta la frutta con il guscio, presentano un notevole contenuto di grassi, ma anche di vitamine (B1, B2, PP) e di sali minerali, quali fosforo, calcio, potassio, magnesio e zinco.

Tempo di realizzazione: 25 minuti (compresa la cottura della pasta).

Ingredienti per 4 persone:

360 gr di penne rigate, olio extravergine di oliva, una cipolla bianca (piccola), 100 gr di frutta secca sgusciata (noci, mandorle, pinoli e nocciole).

Procedimento:

In una padella antiaderente versare l’olio (otto cucchiai) e la cipolla tritata. A fuoco medio imbiondire la cipolla, quindi aggiungere la frutta secca, precedentemente tritata e cuocere per sei-sette minuti. A parte, cuocere la pasta in abbondante acqua salata. A cottura ultimata, scolarla e farla saltare in padella insieme agli altri ingredienti.

Nel piatto di portata, per guarnire, si possono aggiungere delle mandorle e noci intere.

Print Friendly, PDF & Email