HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Assegno di maternità
di Erminia Acri  ( erminia.acri@lastradaweb.it )

23 novembre 2002

Sapevate che alle mamme spetta un aiuto economico nei primi mesi dopo la nascita del figlio? Vediamo quali sono i requisiti.


L’assegno di maternità è un contributo economico, introdotto dalla legge n.448/99, da corrispondere agli aventi diritto per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento.

Può essere richiesto:

  • dalle mamme cittadine italiane residenti ed anche dalle madri cittadine comunitarie o extracomunitarie in possesso di carta di soggiorno ai sensi dell’art. 9 del D. Lgs. 25 luglio 1998 n.286 (soggiornanti in Italia da almeno 5 anni e con carta di soggiorno a scadenza indeterminata), a condizione che non beneficino di un trattamento previdenziale di maternità; ma chi percepisce un trattamento previdenziale per la maternità inferiore all’importo massimo dell’assegno e si trova nelle condizioni economiche previste ha diritto alla differenza tra l’importo stesso ed il trattamento previdenziale percepito.

    E’ necessario, altresì, che la richiedente faccia parte di un nucleo familiare (tre persone) con una situazione economica, calcolata in base all’indicatore di situazione economica (ISE), che rientri nel limite di €27.644,94, per l’anno 2002, se il nucleo familiare è composto da tre persone; se il nucleo familiare ha più componenti la soglia relativa alla situazione economica è stabilita sulla base del numero dei componenti e può quindi superare il predetto importo (per nucleo familiare si intendono tutti coloro che sono inseriti nello stesso Stato di Famiglia);

  • dai padri nei seguenti casi:

    - in caso di abbandono del figlio da parte della madre o di affidamento esclusivo del figlio al padre, purchè la madre risulti regolarmente soggiornante e residente nel territorio dello Stato al momento del parto, il figlio sia stato riconosciuto dal padre, si trovi presso la famiglia anagrafica di lui, sia soggetto alla sua potestà e, comunque, non sia in affidamento presso terzi;

    - in caso di decesso della madre del neonato.

    E ’ necessario che il padre, al momento della nascita del figlio, sia cittadino italiano e residente in Italia o cittadino di un Paese comunitario o extracomunitario in possesso di carta di soggiorno al momento della domanda (sulla carta di soggiorno del padre devono essere riportati anche i dati del bambino).

La domanda deve essere presentata entro 6 mesi dalla nascita del bambino o dalla data di ingresso del minore in famiglia, compilando l’apposito modulo che si ritira presso gli uffici dei Comuni, cui va allegata la dichiarazione sostitutiva della situazione economica, che è una dichiarazione con cui si documenta tutta la situazione economica del nucleo familiare (composizione, redditi, beni mobili e immobili), da non confondere con la dichiarazione dei redditi.

L’assegno, per l’anno 2002, ha un importo massimo di Euro 265,20 (L. 513.500) mensili per cinque mensilità, perciò complessivamente Euro 1.326,00. E’ concesso dal Comune e viene erogato dall’INPS in un’unica soluzione.

Contro il provvedimento conclusivo può essere proposto ricorso giurisdizionale innanzi al T.A.R. entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione del provvedimento stesso, oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni dalla comunicazione del provvedimento.

Erminia Acri-Avvocato

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
L’eredità fa perdere il diritto all’assegno di divorzio?
Adozione: un percorso avventuroso
Rottura del fidanzamento e restituzione dei regali
Assegnazione della casa coniugale in sede di separazione e divorzio
Rapporto fra genitori e figli nel diritto di famiglia
Il cognome del figlio naturale
Scambio di messaggi romantici via Internet ed infedeltà coniugale.
Indennità di fine rapporto e divorzio.
Assegnazione della casa coniugale e comodato.
A chi tocca la casa familiare?
Pensione di reversibilità dell’ex coniuge.
Separazione e pensione di reversibilità.
Separazione e tradimento.
Conto corrente cointestato e convivenza.
Separazione e assegni familiari.
L’assegno di mantenimento per i coniugi a reddito minimo
Separazione e casa coniugale.
Gli effetti del matrimonio annullato
Figli maggiorenni: mantenimento sine die?
Nonni e nipoti
DELLO STESSO AUTORE
Quesiti legali - Parentela, affinità e famiglia di fatto
Quesiti legali-Cambiali scadute non pagate.
Quesiti legali-Persone con disabilità e parcheggio in area condominiale.
Quesiti legali - Un genitore ha il dovere di mantenere figlio maggiorenne e nipote?
Quesiti legali-Quando un figlio maggiorenne convive more uxorio....
Chi deve redigere il regolamento condominiale?
Indennizzo per infortunio sul lavoro o malattia professionale.
Solidarietà familiare: gli alimenti.
Quesiti legali- Segnaletica stradale e precedenza.
Ripetizione delle somme indebitamente percepite da invalidi civili.
Trasferimento di unità immobiliare
Assegnazione della casa coniugale in sede di separazione e divorzio
Assegni familiari ed affidamento dei figli ai servizi sociali.
Contestazioni delle contravvenzioni stradali.
Non è in colpa la moglie che non segue il marito.
Diritto al mantenimento del proprio cognome nell’adozione
Quesiti legali-Se il regolamento di condominio non viene rispettato....
Quesiti legali- Contratti di manutenzione ascensore di lunga durata.
La scelta dell’amministratore negli stabili di nuova costruzione.
Estinzione dell’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne.
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di là del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e là - Curiosità
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
Comunità e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n° 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione